VENDITA CARNE BOVINA AIMA PER TRASFORMAZIONE (Reg

VENDITA CARNE BOVINA AIMA PER TRASFORMAZIONE (Reg. 1029/98)  (bovini46)

Soggetti interessati:

Persona fisica o giuridica che nei 12 mesi precedenti ha fabbricato prodotti trasformati contenenti carni bovine iscritte a registri IVA

Iter procedurale:

CE decide di mettere in vendita carni bovine detenute da Organismo intervento per trasformazione.

AIMA emette bando di gara in cui specificato: quantitativo carne bovina messo in vendita (105 t. di quarti anteriori non disossati; 169 t. di quarti posteriori non disossati, termine e modalità presentazione offerte di acquisto.

A.I.M.A. consente ad interessati di accertare prima invio offerta, “stato dei prodotti in vendita”, facendo presente che vendita in primo luogo delle “carni immagazzinate da più tempo”.

Domanda di acquisto inviata entro 26 Maggio 1998 ad A.I.M.A. contenente: generalità richiedente, designazione prodotti, quantitativi richiesti suddivisi tra quarti anteriori e posteriori, prezzo di acquisto (espresso in ECU), rinuncia a qualsiasi reclamo circa qualità e caratteristiche prodotto aggiudicato. Nessuna indicazione circa deposito A.I.M.A. da cui carne proviene.

Alla domanda allegare:

1) impegno scritto richiedente a trasformare carne AIMA in:

    – prodotti di tipo A contenenti: solo carni bovine con rapporto collageno/proteine inferiore a

      0,45%; carne magra per almeno 20%; carne e gelatine per almeno 85% peso netto finale.

      Prodotto deve subire trattamento termico;

    – prodotti di tipo B diversi dai precedenti, compresa carne essiccata o affumicata in modo

      tale da aver perso completamente colore e consistenza della carne fresca con rapporto

      acqua/proteine inferiore a 3,2.

    Specificare stabilimento di trasformazione che deve essere riconosciuto;

2) eventuale delega ad un mandatario a prendere in consegna merce;

3) prova versamento cauzione di gara pari a 12 ECU/100 kg.

AIMA comunica offerte ricevute a Commissione CE che fissa prezzi minimi di gara per prodotto o decide di non dare seguito a gara. Cauzione svincolata se offerta respinta.

Si aggiudicano gara, quanti offrono prezzo più elevato fino a concorrenza contingente in vendita.

A.I.M.A. comunica ad interessati esito gara.

Nel contratto di vendita riportata data di sottoscrizione e dicitura “Destinate alla trasformazione Reg. CE 2182/77 e 1029/98”.

Acquirente prende in consegna prodotto entro 60 giorni da aggiudicazione e costituisce cauzione di trasformazione pari a differenza tra prezzo offerto e 1.800 ECU/t. per quarti anteriori non disossati, 2.700 ECU/t. per quarti posteriori, 3.500 ECU/t. per carni bovine disossate. In caso di ritardo, sono dovute ad A.I.M.A. spese di magazzinaggio supplementari. Acquirente deve:

1) tenere contabilità di magazzino aggiornata, in cui specificata destinazione ed utilizzo prodotti;

2) fornire prova trasformazione carni bovine acquistate in prodotti di tipo A o B. Ammessa

    perdita per “essudazione e rifilature”.

Prezzo pagato entro 5 giorni da emissione fattura, “man mano che la merce è presa in consegna”

Cauzione svincolata se aggiudicatario trasforma oltre 95% quantitativo previsto in contratto vendita.

Cauzione interamente incamerata se quantitativo pagato inferiore a 60% di quello ritirato. Cauzione incamerata proporzionalmente se quantitativo pagato tra 60% e 95% di quello ritirato + quantitativo non pagato ripreso da A.I.M.A.

AIMA, in particolare, esegue, prima, durante, dopo trasformazione, controlli contabili e verifica corrispondenza tra prodotti acquistati e trasformati, nonché conformità prodotti trasformati a quelli di tipo A o B (Prelievo campioni ed analisi con spese a carico trasformatore.

 

 

 

 

 

 

 

Posted in: