TROTA MEDITERRANEA MARCHE

TROTA MEDITERRANEA MARCHE (D.G.R. 27/9/21)   (pesca52)

Soggetti interessati:

Ministero Transizione Ecologica (MITE), Giunta Regionale, Settore Politiche faunistico venatorie ed ittiche (Servizio), Università degli studi di Perugia Dipartimento di chimica, biologia, biotecnologie (DCBB), Università Politecnica delle Marche Dipartimento di scienza della vita ed ambiente (DISVA), Università di Camerino (UNICAM), Parco Nazionale dei Monti Sibillini (PNMS), Centro ittiogenico di Cantiano (Centro)

Iter procedurale:

Giunta Regionale con DGR 1139 del 27/9/2021, come modificata da DGR 1575 del 22/12/2021, ha approvato il progetto di “ripristino della popolazione di trota mediterranea nelle Marche”, che prevede:

  • sottoscizione di un Accordo di collaborazione valido fino al 31/12/2021 (rinnovabile) tra Regione Marche e DCBB, DISVA, UNICAM, PNMS, comprendente:
  1. impegno della Giunta Regionale a:
    • mettere a disposizione proprie competenze, banche dati, risorse, personale, locali del Centro per lo svolgimento delle attività di comune interesse;
    • riconoscere importi stabiliti a DCBB, DISVA, UNICAM, PNMS a seguito di invio entro mese di Marzo, Giugno, Settembre, Dicembre di relazione trimestrale su attività svolta
  2. impegno di DCBB, DISVA, UNICAM a fornire supporto in base alle proprie competenze tecnico scientifiche, nonché materiali, documenti, banche dati necessarie per svolgimento delle attività previste dal programma di lavoro
  3. impegno di PNMS a fornire individui selvatici di Trota mediterranea liberamente presenti nel proprio territorio nel numero e bacini indicati da Giunta Regionale, insieme a DCBB, DISVA, UNICAM
  4. impegno delle parti a svolgere attività nel rispetto del “principio di efficienza, efficacia, economicità dell’azione amministrativa” ed in particolare: ricercatori di DCBB, DISVA, UNICAM lavoreranno in stretta collaborazione con Servizio; nomina di propri responsabili di attuazione di Accordo; mantenere segreta qualunque informazione, comunicazione, notizia di cui venute a conoscenza durante esecuzione di Accordo; prevista copertura assicurativa del personale impegnato nella realizzazione di Accordo; possibilità di recesso da Accordo mediante comunicazione scritta inviata con preavviso di almeno 30 giorni
  • progetto anno 2021-2022 per ripristino della popolazione di Trota mediterranea nelle Marche, avente come obiettivo:
  1. delocalizzazione delle attività di pesca agonistica, che prevedono immissione di materiale ittico in determinate porzioni fluviali definite “Zone di pesca facilitata”;
  2. attività di monitoraggio degli effetti indotti da immissioni di Trota iridea su ambiente naturale;
  3. invio dati raccolti a seguito monitoraggio a MITE, al fine di elaborare pianificazione indiretta nel territorio di competenza per anno 2022;
  4. pianificazione attività di monitoraggio genetico nelle porzioni fluviali destinate ad attività di conservazione diretta della Trota autoctona;
  5. realizzazione piano di monitoraggio ambientale post rilascio di Trota, da attuarsi nell’ambito del progetto LIFE+ Trota, che prevede individuazione di eventuale insediamento e diffusione di specie di Trota non autoctona, valutandone effetti su popolazione ittica.

Progetto articolato nelle seguenti fasi:

  1. monitoraggio per immissione di Trota: attività svolta da DCBB tramite definizione spaziale delle stazioni di monitoraggio (non oltre 5 km. tra loro) per ogni tratto interessato dalle immissioni (tenere conto delle caratteristiche morfologiche del tratto e della distribuzione potenziale presunta delle popolazioni di fauna ittica). Attività di monitoraggio eseguita tramite elettro pesca ed analisi dei dati relativi alle popolazioni ittiche di tipo quantitativo (stima di abbandono di ogni specie) e dello Zoobenthos presente nella stazione di campionamento nel periodo precedente immissione (ex ante) e nel periodo successivo ad immissione (ex post);
  2. verifica delle caratteristiche veterinarie delle Trote iridee immesse, al fine di valutare eventuali discrepanze con quando dichiarato dai venditori: attività svolta da UNICAM;
  3. monitoraggio ex post immissione ed elaborazione dei dati da inviare a MITE: attività svolta da DCBB;
  4. azione di valutazione e pianificazione diretta ad individuare tratti fluviali definiti “Zone di conservazione di Trota mediterranea”, in cui accertare: nuove popolazioni di Trota mediterranea da cui attingere riproduttori; nuovi siti potenzialmente idonei ad ospitare popolazioni di Trota mediterranea, dove attuare azioni di eradicazione di Trote alloctone, successiva reintroduzione di esemplari puri di Trota mediterranea provenienti dal Centro (definire quantità da immettere in base a popolazione di partenza);
  5. elaborazione di relazione contenente: stato di diffusione della specie immessa per ogni sito di campionamento; analisi della struttura di popolazione delle specie ittiche presenti (comprese popolazioni miste su cui effettuare azioni di sostegno al genoma nativo), al fine di valutare eventuale attività di predazione della specie immessa; analisi dell’abbondanza del benthos; confronto statistico tra dati ittici e zoobentonici ex ante ed ex post; valutazione necessità di intervento gestionale in caso di impatti negativi imprevisti delle specie non autoctone immesse (al riguardo definire un piano per la rimozione o contenimento di queste specie da inviare a Servizio, in cui riportare: azioni di intervento da intraprendere, definendone tempi e modalità; valutazione della necessità di eventuale ripetizione del monitoraggio, definendone tempi e modalità)

Entità aiuto:

Stanziati 35.000 € di cui 30.000 € a DCBB, 3.500 € ad UNICAM, 1.500 € a PNMS, 0 € a DISVA (svolge attività a titolo gratuito). Parte di tale importo può essere destinato ad attivazione di borse di studio, fermo restando che nessun compenso riconosciuto al personale interno di DCBB, DISVA, UNICAM, PNMS, mentre ammesso ricorso a personale esterno per espletamento di attività oggetto di Accordo “non comprese nelle mansioni istituzionali”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Posted in: