REDDITI DA PRODOTTI DEL BOSCO

REDDITI DA PRODOTTI DEL BOSCO (Legge 145/18)                (fungo10)

Soggetti interessati:

Qualunque persona fisica che raccoglie prodotti selvatici non legnosi, comprese piante officinali spontanee.

Iter procedurale:

Per le operazioni di acquisto dei prodotti del bosco effettuate senza applicare la ritenuta prescritta, l’acquirente emette un documento, contenente: data di acquisto; nome, cognome e codice fiscale del cedente; codice della ricevuta del versamento dell’imposta sostitutiva IRPEF; natura e quantità del prodotto ceduto; ammontare del corrispettivo concordato. I dati relativi ai documenti di acquisto sono poi riportati nella comunicazione trimestrale IVA.

Entità aiuto:

Legge 145/18 ad art. 1 commi 692 – 699 stabilisce che i redditi derivanti dallo svolgimento in via occasionale (cioè redditi percepiti dalla vendita del prodotto non superiore a 7.000 €/anno)  delle attività di raccolta dei prodotti selvatici non legnosi (codice ATECO 02.30), comprese le piante officinali spontanee, da parte di soggetti in possesso di un titolo di raccolta per 1 o più dei suddetti prodotti rilasciato dalla Regione o dagli Enti autorizzati:

  • sono assoggettati all’imposta sostitutiva IRPEF ed alle relative addizionali (fissate in 100 €) da versare entro il 18 Febbraio. Sono esclusi da tale versamento quanti effettuano la raccolta solo ai fini di autoconsumo. A seguito del suddetto versamento di imposta, non è dovuta, nell’anno di avvenuta cessione del prodotto, la ritenuta di cui al DPR 600/73 art. 25 quater a titolo di imposta sui compensi del raccoglitore occasionale
  • non si cumulano con gli altri redditi del soggetto

Ai fini IVA si stabilisce che i raccoglitori occasionali dei prodotti in oggetto (realizzano cioè un volume di affari annuo non superiore a 7.000 €) sono esonerati da: versamento dell’imposta; tenuta dei registri; dichiarazione annuale.

Agricoltori che gestiscono la produzione di prodotti selvatici non legnosi diversi dai precedenti (cioè non compresi nella classe ATECO 02.30) e beneficiano di un regime IVA forfettario, determinano il loro reddito ai fini IRPEF su base catastale

Posted in: