IMPORT ANIMALI E CARNI EXTRAUE

IMPORT ANIMALI E CARNI EXTRAUE (Reg. 692/20, 404/21, 405/21)   (zoo44)

Soggetti interessati:

Chiunque intende importare in aziende agricole o industriali o commerciali soggette a controlli ufficiali (compresi zoo, parchi di attrazione, riserve faunistiche o di caccia) partite di specie e categorie di animali, materiale germinale o prodotti di origine animale (“materiale”) destinati al consumo umano da Paesi Terzi

Iter procedurale:

Commissione UE con Reg. 404/21 stabilisce a partire dal 21/4/2021:

a)elenchi dei Paesi Terzi, territori o loro zone/compartimenti da cui autorizzato ingresso in UE di partite di specie e categorie di animali, materiale germinale o prodotti di origine animale riportati in Allegato I pubblicato su GUCE 114/21

b)condizioni specifiche e garanzie in materia di sanità animale per ingresso in UE di determinate partite, specificando modelli dei certificati sanitari che debbono essere utilizzati da Paesi Terzi. In particolare autorizzato ingresso in UE di partite di animali, materiale germinale e prodotti di origine animale solo se Paese Terzo o sua zona/compartimento rientra in Elenco di cui sopra e se partita è accompagnata da certificato sanitario analogo ad Allegato II (per ungulati diversi da equini e da ungulati destinati a stabilimenti confinati), III (per ungulati destinati a stabilimenti confinati), IV (per equini), V (per pollame e relativo materiale germinale), VI (per volatili in cattività e relativo materiale germinale), VII (per api mellifere regine e bombi), VIII (per cani, gatti e furetti), IX (per materiale germinale di bovini), X (per materiale germinale di ovini e caprini), XI (per materiale germinale di suini), XII (per materiale germinale di equini), XIII (per carni fresche di ungulati), XIV (per carni fresche di pollame e selvaggina di penna), XV (per prodotti a base di carne ottenuti da ungulati, pollame e selvaggina di penna), XVI (per budelli), XVII (per latte, colostro e suoi derivati, prodotti lattiero caseari a base di latte crudo, prodotti lattiero caseari non sottoposti a trattamento specifico di riduzione dei rischi contro afta epizootica), XVIII (per prodotti lattiero caseari sottoposti a trattamento specifico di riduzione rischi contro afta epizootica), XIX (per uova ed ovoprodotti), XX (per prodotti di origine animale destinati ad uso personale), XXI (per animali acquatici delle specie elencate e destinati a stabilimenti di acquacoltura o al rilascio in natura o a scopi diversi dal consumo umano e prodotti ottenuti da tali animali) pubblicati su GUCE 114/21. Autorità competente autorizza ingresso in UE di partite di animali, materiale germinale e prodotti di origine animale da Paese Terzo o sue zone/compartimenti indicati in Allegato XXII pubblicato su GUCE 114/21 solo se non destinati a UE o se originari di UE a cui fanno ritorno dopo transito attraverso Paese Terzo

c)autorizzazione fino al 20/11/2021 ingresso in UE di partite di “materiale” provenienti da Paesi Terzi, loro zone/compartimenti in conformità a pregressa normativa se certificato firmato da persona autorizzata prima del 21/8/2021

Commissione UE con Reg. 405/21 istituisce a partire da 21/4/2021 autorizzazione ad ingresso in UE di determinate partite di animali e prodotti destinati al consumo umano solo se provenienti da Paesi Terzi o loro zone/compartimenti ed in particolare partite di:

–          carni fresche e preparazioni di carni di ungulati diversi dai solipedi solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni riportate in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          carni fresche (escluse carni macinate) e preparazione di carni di solipedi domestici solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato I pubblicato su GUCE 114/21

–          carni fresche (escluse frattaglie e carni macinate) e preparazioni di carni di solipedi selvatici solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato II pubblicato su GUCE 114/21

–          carni fresche di pollame, ratiti e selvaggina di penna e preparazioni di carni di pollame solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          carni fresche di selvaggina di penna non spennata, né eviscerata solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato III pubblicato su GUCE 114/21 e trasportate per via aerea

–          uova e ovoprodotti solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE. Partite di uova destinate ad essere immesse sul mercato come uova di categoria A solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato IV pubblicato su GUCE 114/21

–          carni fresche di conigli di allevamento e di leporidi selvatici non contenenti frattaglie (Esclusi leporidi selvatici non scuoiati né eviscerati), comprese gelatine e collagene ottenuto da materie prime trattate solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato V pubblicato su GUCE 114/21

–          carni fresche di mammiferi terrestri selvatici diversi da ungulati e leporidi non contenenti frattaglie, ma comprese gelatine e collagene ottenuto da materie prime trattate solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato VI pubblicato su GUCE 114/21

–          prodotti a base di carne, compresi grassi fusi di origine animale, ciccioli, estratti di carne, stomaci, vesciche ed intestini trattati (Esclusi budelli) di leporidi, solipedi, mammiferi terrestri selvatici diversi da ungulati e leporidi solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato VII pubblicato su GUCE 114/21

–          prodotti a base carne, compresi grassi fusi di origine animale, ciccioli, estratti di carne, stomaci, vesciche ed intestini trattati (esclusi budelli) di altre specie rispetto alle precedenti solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          budelli solo se provenienti da Paesi Terzi e loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          molluschi bivalvi, echinodermi, tunicati e gasteropodi marini vivi refrigerati, congelati o trasformati solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni riportati in Allegato VIII pubblicato su GUCE 114/21. Ingresso in UE di muscoli adduttori di pettinidi non di acquacoltura (completamente separati da visceri e gonadi) destinati al consumo umano autorizzati anche se provenienti da Paesi Terzi non riportati nel suddetto elenco

–          prodotti di pesca (comprese gelatine e collagene ottenuto da materie prime trattate) solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato IX pubblicato su GUCE 114/21

–          latte crudo, colostro e relativi prodotti derivati da solipedi solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato X pubblicato su GUCE 114/21

–          latte crudo, colostro e relativi prodotti derivati non sottoposti a trattamento specifico di riduzione dei rischi in relazione ad afta epizootica solo se provenienti da Paesi Terzi e loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          cosce di rana e lumache solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XI pubblicato su GUCE 114/21

–          gelatine e collagene ottenuto da bovini, ovini, caprini, suini e solipedi solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XII pubblicato su GUCE 114/21

–          gelatine e collagene ottenuto da pollame solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XIII (in Allegato X se materie prime trattati) pubblicato su GUCE 114/21

–          miele ed altri prodotti apicoli solo se provenienti da Paesi Terzi e loro Regioni riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE

–          solfato di condroitina, acido ialuronico, altri prodotti di cartilagine idrolizzata, chitosano, glucoammina, caglio, colla di pesce e amminoacidi altamente raffinati ottenuti da ungulati solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XII (in Allegato IX se ottenuti da prodotti della pesca e in Allegato XIII se ottenuti da pollame) pubblicato su GUCE 114/21

–          carni di rettili solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XIV pubblicato su GUCE 114/21

–          insetti solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XV pubblicato su GUCE 114/21

–          pollame vivo e uova di cova della specie Gallus Gallus, tacchini vivi e uova di tacchino solo se provenienti da Paesi Terzi riportati in Allegato XVI pubblicato su GUCE 114/21. Tali limitazioni non si applicano alle partite composte da meno di 20 unità di pollame vivo diverso dai ratiti e relative uova da cova e da pulcini di 1 giorno se tali partite destinate alla produzione primaria di pollame vivo per uso domestico privato o per fornitura diretta da parte del produttore di piccole quantità di prodotti primari

Partite di prodotti di origine animali diversi dai precedenti destinati al consumo umano autorizzati ad ingresso in UE solo se provenienti da Paesi Terzi o loro Regioni:

–          riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE in caso di prodotti ottenuti da ungulati domestici diversi da solipedi domestici

–          riportati in Allegato I pubblicato su GUCE 114/21 in caso di prodotti ottenuti da solipedi domestici

–          riportati in elenco di Decisione 2011/163/UE in caso di prodotti ottenuti da pollame

–          riportati in Allegato IX pubblicato su GUCE 114/21 in caso di prodotti ottenuti dalla pesca

–          riportati in Allegato V pubblicato su GUCE 114/21 in caso di prodotti ottenuti da leporidi

–          riportati in Allegato VI pubblicato su GUCE 114/21 in caso di prodotti ottenuti da mammiferi terrestri selvatici diversi da ungulati e leporidi

Posted in: