EXPORT MALTO

EXPORT MALTO (Reg. 1993/05)  (luppol04)

Soggetti interessati:

Chiunque intende esportare scorte di malto o di orzo esistenti alla fine della campagna entro i primi 3 mesi della campagna successiva (Entro 30 Settembre

Iter procedurale:

Esportatore per beneficiare delle restituzioni comunitarie deve presentare ad Autorità Stato membro (Per Italia ad AGEA) entro 3 Luglio una dichiarazione attestante scorte di malto o di orzo detenute al 30 Giugno (ripartite per località di ammasso, quantitativo detenuto) e, nel caso di orzo, che questo non proviene da nuovo raccolto nella Comunità ed adatto ad essere trasformato in malto. Allegare:  

–          se malto è stato fabbricato con orzo giacente nelle scorte alla fine della campagna di commercializzazione, documenti attestanti che orzo proviene da scorte dichiarate ad Autorità competenti (AGEA) e malto esportato nel periodo 1 Luglio – 30 Settembre;

–          se malto giacente nelle scorte a fine campagna di commercializzazione, documenti attestanti che malto proviene da scorte dichiarate ad AGEA e malto esportato nel periodo 1 Luglio – 30 Settembre

Documenti inviati saranno conservati da AGEA che procederà ad istruttoria domande ed eventuale rilascio di uno o più attestati, sempre nei limiti quantitativi dichiarati, “da cui risulti che i prodotti esportati erano effettivamente giacenti nelle scorte alla fine della campagna di commercializzazione precedente” e possono quindi beneficiare delle retribuzioni alle esportazioni. AGEA esegue controlli per accertare effettiva esistenza delle scorte e relativi movimenti di queste nel territorio CE (in particolare loro esportazione, cioè “espletamento delle formalità doganali” entro 30 Settembre).

Stati membri inviano a Commissione CE entro 31 Dicembre relazione in cui indicati quantitativi di orzo e malto giacenti nelle scorte a fine campagna e quantitativi di malto esportati beneficiari della restituzione alle esportazioni.

Entità aiuto:

Restituzione fissata in anticipo (Prima del 1 Luglio) per esportazione di malto in giacenza nelle scorte della campagna precedente

 

 

 

Posted in: