CONTRIBUTO ACQUISTO RIPRODUTTORI BOVINI

CONTRIBUTO ACQUISTO RIPRODUTTORI BOVINI (L.R. 56/97; D.G.R.M. 6/7/15) (bovini15)

Soggetti interessati:

Imprenditori agricoli, singoli ed associati, che posseggono allevamento bovino nelle Marche ed  intendono acquistare:

1)       riproduttori bovini maschi di pura razza Marchigiana, Romagnola, Chianina, Charolaise, Limousine, Pezzata Rossa Italiana e Piemontese iscritti a Libro Genealogico provenienti da:

a) Centri genetici riconosciuti da P.A.A.F.;

b) Centri di supporto all’attività selettiva con prove di adattamento al pascolo riconosciuti da Regione;

c) aziende collegate al Registro anagrafico;

2)       bovine di razza Marchigiana, Romagnola, Chianina iscritte a Libro Genealogico aventi età compresa tra 14 e 30 mesi, provenienti da allevamenti della Regione Marche in possesso di almeno 82 punti con ascendenza nota per la Marchigiana (Allevamenti italiani per Romagnola e Chianina)

purché:

–          numero di riproduttori maschi ammissibili pari a 1 ogni 20 fattrici (Deroghe giustificate ed approvate da Servizio);

–          ogni riproduttore deve svolgere carriera riproduttiva per almeno 3 anni da ingresso in azienda;

–          in caso di decesso di riproduttore per cause di forza maggiore certificate da Autorità veterinaria occorre comunicare evento a Regione entro 90 giorni e provvedere a sostituire capo entro 6 mesi (1 anno per tori), pena restituzione di contributo

Iter procedurale:

Interessati presentano domanda di aiuto (Modello riportato su BUR 59/15) a Servizio Decentrato Agricoltura, in cui ricade allevamento impegnandosi a:

1)       mantenere riproduttori in azienda per almeno 3 anni da data ingresso in stalla ed adibirlo in questo periodo a monta pubblica o privata in azienda;

2)       mantenere soggetto acquistato in selezione;

3)       acquistare, pena perdita aiuto, animali entro 12 mesi da invio domanda;

4)       consentire accesso a funzionari Regione per controlli;

5)       presentare, dopo aver eseguito acquisto:

–          originale fatture acquisto debitamente quietanzate;

–          copia autenticata certificato genealogico soggetto acquistato;

–          copia autenticata certificato sanitario dell’animale rilasciato da Organi competenti.

Allegare dichiarazione di avere o meno percepito altri aiuti in regime “de minimis” (Modello riportato su BUR 59/15)

Servizio esegue istruttoria e redige graduatoria, assegnando priorità a:

1)       giovani allevatori con età inferiore a 40 anni;

2)       allevamenti biologici;

3)       cooperative agricole aventi tra le attività principali anche allevamento di specie bovina, ovina, suina;

4)       altre casistiche

A parità di condizioni, priorità ad allevatore più giovane

Servizio Decentrato, entro 15 Febbraio, invia a Servizio Regionale Agricoltura tutte le informazioni inerenti i controlli eseguiti, in particolare:

1)       contributo concesso 1 sola volta nella vita di riproduttore;

2)       rispetto regime “de minimis”;

3)       corretto riscontro nella Banca Dati Nazionale Anagrafe bovina circa movimentazione in entrata degli animali acquistati

Entità aiuto:

Contributo pari a 40% (50% per allevamenti ricadenti in zone svantaggiate di cui alla Direttive CE 268/75 che acquistano maschi di razza Marchigiana) della spesa sostenuta fino ad un aiuto massimo di 2.000 €/soggetto maschile per riproduttore maschio di razza Marchigiana, Romagnola, Chinina, Maremmana, Charolais, Limousine, Pezzata Rossa italiana, Piemontese e 1000 €/soggetto femminile (Manze e vacche) di razza Marchigiana, Romagnola, Chianina

Nel caso di sostituzione di riproduttore dal contributo detrarre “somma proporzionalmente calcolata su acquisto del primo riproduttore e relativa al mancato periodo riproduttivo”.

Contributo massimo concedibile ad azienda non oltre 15.000 € IVA sempre esclusa.

Nessun aiuto concesso ad azienda che in regime “de minimis” agricolo, cioè percepito nei 2 anni precedenti ed anno in corso non oltre 15.000 € di aiuto, pena revoca contributo

Stanziarti 200.000 €/anno fino a 31/12/2020 per contributo ad acquisto riproduttori di specie bovina, ovina, suina

Posted in: