BEVANDE ALCOLICHE

BEVANDE ALCOLICHE (Legge 88/09, 189/12; D.Lgs. 504/1995)  (vinici10)

Soggetti interessati:

Chiunque intende somministrare bevande alcoliche in esercizi pubblici

Iter procedurale:

D.Lgs. 504/1995, come modificato da ultimo dalla Legge 58/19, prevede che sono soggetti alla denuncia anche gli esercizi di vendita ed i depositi di alcole denaturato con quantità superiore a 300 litri.

La somministrazione di alcolici ed il loro consumo è effettuato solo in esercizi muniti di apposita licenza per la vendita di tali prodotti

Legge 189/12 ad art. 7 comma 3 bis impone a “chiunque vende bevande alcoliche di chiedere all’acquirente all’atto dell’acquisto, di esibire il documento di indennità, salvo caso in cui la maggiore età dell’acquirente sia manifesta”.

Sanzioni:

Chiunque vende o somministra alcolici in spazi od aree pubbliche diverse dalle pertinenze degli esercizi autorizzati: multa da 2.000 a 12.000 € (Se il fatto è commesso dalle ore 24 alle ore 7, anche attraverso distributori automatici: multa da 5.000 a 30.000 €) + confisca della merce e delle attrezzature utilizzate

Chiunque vende bevande alcoliche ai minori di 18 anni: multa da 250 a 1.000 €. Se fatto è commesso più volte: multa da 500 a 2.000 € + sospensione dell’attività per 3 mesi

Esercente di osteria o di altro pubblico spaccio che somministra in luogo pubblico bevande alcoliche a minore di 16 anni, o a persone affette da malattia mentale o in stato di “manifesta deficienza psichica” a causa di altra infermità, o pone in essere analoga condotta avvalendosi di distributori automatici “che non consentono la rilevazione dei dati anagrafici dell’utilizzatore mediante sistemi di lettura ottica dei documenti” (salvo caso di presenza nel locale di personale incaricato ad effettuare il controllo dei dati anagrafici): arresto fino ad 1 anno. Se il fatto è commesso più volte: arresto fino ad 1 anno + multa da 1.000 € a 25.000 € + sospensione dell’attività per 3 mesi. Pena aumentata se dal fatto deriva ubriachezza.

Posted in: