ASSOCIAZIONI PRO LOCO

ASSOCIAZIONI PRO LOCO (L.R. 9/06; D.G.R. 26/2/07, 22/7/19)   (turism20)

Soggetti interessati:

Servizio sviluppo e valorizzazione delle Marche (Servizio), Associazioni Pro Loco, intese come Associazioni di volontariato, di natura privatistica e senza finalità di lucro, che svolgono attività di “promozione e valorizzazione delle potenzialità naturalistiche, storiche, sociali, gastronomiche dei luoghi su cui insistono”; Unione Nazionale Pro Loco di Italia (UNPLI) che esercita attività come organismo di consulenza ed assistenza tecnico-amministrativa per coordinamento delle iniziative delle Associazioni Pro Loco, nonché come soggetto in grado di “concorrere alla promozione turistica e valorizzazione territoriale delle Marche”.

Iter procedurale:

Regione con L.R. 9/06, come modificata da ultimo da L.R. 28/20, riconosce il ruolo delle Associazioni pro loco quali organismi di promozione delle attività turistiche di base. Giunta Regionale definisce modalità di iscrizione, cancellazione, aggiornamento delle Associazioni ad Albo regionale delle Associazioni pro loco istituito presso Servizio e sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione (BUR).

Associazione pro loco presenta domanda di iscrizione a Servizio, allegando:

a)       copia atto costitutivo e statuto;

b)      parere favorevole del Comune nel cui ambito Associazione opera.

Servizio esamina domanda e procede ad iscrizione ad Albo se:

a)       località dove istituita Associazione “possegga offerta integrata di beni culturali, ambientali e di attrazione turistica, compresi prodotti tipici di agricoltura ed artigianato locale”

b)      nello stesso Comune non esiste altra Associazione pro loco iscritta ad Albo, salvo il caso di Comune capoluogo di Provincia o località con “offerta turistica peculiare e di eccellenza”

c)       costituzione Associazione pro loco avvenuta con atto pubblico o scrittura privata registrata

d)      statuto di Associazione improntato su criteri di democraticità e rappresentatività, in cui garantita presenza nel Consiglio direttivo di Associazione del Comune, senza diritto di voto

e)       sussiste parere favorevole del Comune, nel cui ambito Associazione opera

Qualunque modifica di statuto, rinnovo cariche sociali, scioglimento Associazione comunicati a Servizio per aggiornamento di Albo. Servizio provvede a cancellazione di Associazione da Albo se questa perde uno o più requisiti previsti o svolge attività in modo non conforme a normativa vigente.

Servizio rivede ogni anno Albo Associazioni pro loco, sulla base della relazione consuntiva delle attività svolte nell’anno di riferimento e del programma di attività anno successivo trasmessa a Servizio entro 31 Dicembre. Servizio pubblica entro 31 Gennaio su BUR Albo di Associazioni pro loco riconosciute per anno in corso (per anno 2021 elenco pubblicato su BUR 7/21).

Iscrizione ad Albo è condizione indispensabile per:

·         accedere ai contributi regionali;

·         eseguire manifestazioni a cui partecipa, anche finanziariamente, Regione.

Associazioni pro loco iscritte ad Albo sono tenute a:

a)       favorire conoscenza e valorizzazione delle risorse turistiche e beni ambientali e culturali di riferimento, fermo restando competenze delle professioni turistiche;

b)      promuovere ed organizzare, anche in collaborazione con Enti pubblici e privati, manifestazioni di richiamo per turisti, al fine di “rendere più gradito il soggiorno degli stessi e dei residenti”;

c)       sviluppare ospitalità ed educazione turistica di ambiente;

d)      curare informazione ed accoglienza turisti, anche mediante apertura di appositi uffici di informazione, integrando propria attività con le altre presenti nel territorio di riferimento.

Giunta Regionale riconosce attività di Unione Nazionale pro loco d’Italia (UNPLI), esercitata tramite sue articolazioni regionali e provinciali per finalità indicate nello statuto, e ne sostiene iniziative con DGR 890 del 22/7/2019 che prevede sottoscrizione di un protocollo di intesa con UNPLI valido 2 anni (al termine può essere rinnovato, integrato o modificato in forma scritta secondo volontà delle parti) comprendente impegno a:

–          promuovere sviluppo di eventi di particolare rilievo turistico, manifestazioni turistiche organizzate sul territorio, formazione del personale volontario, attività di informazione ed accoglienza turistica, marketing territoriale, collaborazione con uffici IAT regionali;

–          collaborare per avviare unitariamente, pur nell’ambito delle proprie competenze, “adempimenti necessari e propedeutici al raggiungimento di obiettivi comuni (compreso scambio di informazioni utili);

–          fornire da parte di Regione sostegno economico ad eventi turistici organizzati da UNPLI di particolare rilievo e con valenza regionale o nazionale. A tal fine Comitati provinciali di UNPLI collaborano con Servizio per:

a)       definire strumenti di promozione e marketing idonei;

b)       fornire informazioni utili a divulgare contenuti delle iniziative, tramite canali di comunicazione turistici regionali;

c)       animare stand regionali nell’ambito di manifestazioni di promozione turistica. Al riguardo volontari delle Pro loco partecipanti alle manifestazioni saranno formati per svolgere attività e conoscere lingue estere;

–          instaurare collaborazioni tra UNPLI e Regione per formazione del personale volontario delle Pro loco e di quanti svolgono servizio civile presso UNPLI tramite organizzazione di giornate di studio sulle diverse materie attinenti al turismo (v. promozione, accoglienza, informazione turistica, uso dei social a fini turistici, strutture ricettive, normativa di settore);

–          organizzare, da parte di UNPLI in collaborazione con Servizio, degustazione di prodotti tipici locali ed eventi promozionali di artigianato artistico locale;

–          intraprendere, in particolari periodi dell’anno (v. periodi di maggiore afflusso turistico) forme di collaborazione tra IAT ed UNPLI nell’attività di comunicazione ed organizzazione di eventi territoriali che per valenza e flussi turistici assumono interesse regionale;

–          definire in comune tra UNPLI e Regione aspetti organizzativi e di informazione ed accoglienza turistica sul territorio in occasione di eventi, press tour, educational, servizi televisivi

Posted in: