AIUTO ASSOCIAZIONI PROMOZIONE SOCIALE

AIUTO ASSOCIAZIONI PROMOZIONE SOCIALE (L.R. 9/04; D.G.R.M. 22/1/07) 

Associazioni di promozione sociale iscritte nella prima Sezione del Registro regionale che intendono realizzare investimenti in beni materiali ed immateriali finalizzati alla propria attività e progetti specifici di interesse regionale volti a:

1)       promuovere conoscenza e valorizzazione dei principi dell’associazionismo;

2)       formazione ed aggiornamento degli aderenti;

3)       potenziamento e qualificazione dei servizi erogati.

Iter procedurale:

Associazioni interessate (in caso di progetto presentato da più Associazioni indicare Associazione capofila) presentano domanda di contributo a Servizio Politiche Sociali, allegando:

1)       scheda progettuale;

2)       relazione dettagliata del progetto evidenziando obiettivi, contenuti, risorse;

3)       piano finanziario attestante risorse “che ne garantiscono attuazione completa”;

4)       in caso di cofinanziamento, dichiarazione attestante provenienza fonti finanziarie indicate;

5)       in caso di presentazione congiunta con altre Associazioni, atto di delega del legale rappresentante delle altre Associazioni.

Servizio esegue istruttoria (escludendo domande presentate da soggetti non ammissibili od inviate fuori termine od incomplete e non sanate entro 10 giorni da richiesta Servizio) e redige graduatoria, assegnando priorità a:

–          potenziamento e qualificazione dei servizi erogati: 5 punti;

–          progetti realizzati per interventi interassociativi: 2 punti per 2 Associazioni; 3 punti per 3-4 Associazioni; 5 punti oltre 4 Associazioni;

–          entità cofinanziamento al progetto con fondi propri o di altri soggetti pubblici o privati diversi da Regione: 2 punti per cofinanziamento dal 6% al 10%; 3 punti per cofinanziamento dal 11% al 15%; 5 punti per cofinanziamento oltre 15%;

–          progetti con maggiore ricaduta e diffusione sul territorio: 2 punti se ricadono in 2 Province; 3 punti se ricadono in 3 Province; 5 punti se ricadono in 4 Province;

–          valore complessivo di progetto: 2 punti fino a 10.000 EUR; 3 punti da 10.001 a 15.000 EUR; 5 punti oltre 15.000 EUR

A parità di punteggio priorità a progetto con maggior numero di sedi in cui viene realizzato ed alle Associazioni con maggiore numero di iscritti.

Dirigente Servizio Politiche Sociali approva graduatoria, fissando entità contributo concedibile a singola Associazione.

Progetto si deve concludere entro 1 anno dalla sua approvazione, salvo proroga su motivata richiesta a Servizio Politiche Sociali.

Associazione può chiedere anticipo fino a 50% contributo concesso, allegando garanzia fidejussoria di pari importo.

Saldo erogato, previa presentazione a Servizio Politiche Sociali di:

1)       relazione attestante attività svolta e risultati conseguiti sottoscritta da legale rappresentante Associazione;

2)       dichiarazione sostitutiva notorietà legale rappresentante Associazione attestante:

  • elenco documenti fiscali quietanzati riferiti a spese sostenute, indicando per ognuno estremi ed oggetto di riferimento. Erogazione a saldo di fatture non quietanzate solo in caso di presentazione garanzia fidejussoria di pari importo;
  • conformità delle copie della documentazione di spesa inviata e luogo di conservazione degli originali;
  • se Associazione ha beneficiato o meno di altri contributi da Enti pubblici o privati per stessa iniziativa ed eventualmente per quale importo.

3)       fotocopia documenti fiscali di spesa su cui riportare dicitura “Documento presentato a rendicontazione del contributo regionale ottenuto ai sensi dell’art. 12 della L.R. 9/04 anno 2006”;

4)       in caso di acquisto beni strumentali: copia pagine del registro di inventario in cui presi in carico beni acquistati con fondi regionali.

Servizio esegue controlli a campione per accertare veridicità di quanto dichiarato.     

Entità aiuto:

Regione favorisce formazione, aggiornamento, qualificazione di operatori e soci delle Associazioni di promozione sociale

Enti che si convenzionano con Associazioni promozione sociale possono concedere loro contributi per eseguire attività convenzionate

Regione Marche con L.R. 9/04 stanziato per anno 2006 a favore di Associazioni promozione sociale iscritte a Registro 200.000 EUR per realizzare progetti di interesse regionale. Contributo tra 70% e 95% di spesa ammissibile per singolo progetto fino a 20.000 EUR per:

a)       spese di progettazione e consulenza nel limite del 10% del costo complessivo;

b)       acquisto materiale complementare e di arredo od attrezzature nel limite del 20% costo complessivo;

c)       costi non documentabili per acquisti minuti nel limite del 3% del costo globale.

Escluse maggiori spese rispetto a quelle programmate, o non coerenti con quelle riportate in preventivo e comunque “tali da snaturare il perseguimento della finalità del progetto”.

Ogni Associazione non può beneficiare di contributi superiori al 50% dello stanziamento totale. In caso di rendicontazione spese inferiori a quanto preventivato, contributo ricalcolato “mantenendo invariata percentuale di cofinanziamento della Associazione”

 

Posted in: