PSR E AAA TSDA

PSR E AAA TSDA (Reg. 1305/13; D.A. 12/03/18; D.G.R. 16/12/19; D.D.S. 17/2/21, 8/9/21)  (PSR82)

Soggetti interessati:

Servizio Regionale Politiche Agroalimentari (Servizio), Servizio Decentrato Agricoltura (SDA)

Soggetto promotore (rappresentato sempre da un Comune) di un Accordo Agroambientale di Area avente come finalità la tutela del suolo e la prevenzione del rischio di dissesto idrogeologico ed alluvioni (AAA TSDA), che al momento dell’invio della domanda:

  • risulta in possesso di atto in cui individuata composizione di AAA TSDA e del Comune capofila di 1 solo AAA TSDA
  • risulta in possesso di fascicolo aziendale aggiornato
  • risulta in possesso di capacità amministrativa adeguata, dimostrata tramite le figure professionali che si intendono impiegare (anche a tempo parziale) nel progetto, con relativo curriculum da cui si evince loro competenza sotto il profilo tecnico ed amministrativo nell’utilizzo dei fondi pubblici. Requisito dimostrato se utilizzato personale in possesso di laurea od iscritto in Albo regionale dei facilitatori di AAA
  • dispongono di contratto di AAA TSDA in cui evidenziare:

a)soggetti sottoscrittori del contratto in qualità di partecipanti;

b)compiti affidati al soggetto promotore, compreso quello di: eseguire azioni di animazione per la creazione e mantenimento di AAA TSDA; gestire la sottoscrizione dei partecipanti all’Accordo e registrazione del contratto; presentare il progetto di AAA TSDA e coordinare la presentazione dei progetti individuali sulle singole Misure; rappresentare tutti i soggetti partecipanti ad AAA TSDA, curandone, in caso di finanziamento, le attività e le comunicazioni con Amministrazione pubblica in sede di iter istruttorio fino ad accertamento finale della realizzazione del progetto stesso;

c)finalità, oggetto, operazioni da realizzare;

d)durata del contratto (almeno 3 anni a partire dalla notifica del finanziamento);

e)rapporti vigenti all’interno dell’accordo in relazione ai poteri di rappresentanza, impegni inerenti all’esecuzione dei singoli interventi in rapporto al progetto di AAA TSDA, responsabilità reciproca delle parti;

f)modalità di gestione dell’accordo e dell’eventuale contenzioso;

g)modalità di recesso in caso di mancato finanziamento di AAA TSDA;

h)modalità di nuove adesioni o sostituzione di aderenti;

i)ulteriori elementi ritenuti necessari per un’efficace realizzazione dell’accordo

  • dispongono di progetto di AAA TSDA che deve:

a)raggiungere un punteggio minimo di 0,20 in base ai criteri di priorità fissati nel bando;

b)coinvolgere aziende agricole negli interventi da realizzare, al fine di raggiungere gli obiettivi delle Misure del PSR scelte;

c)individuare interventi da realizzare in base alle indicazioni del PAI (Piano di assetto idrogeologico regionale);

d)prevedere analisi che evidenzi in dettaglio a livello locale le criticità ed i fabbisogni di area oggetto di AAA TSDA a sostegno di interventi da adottare;

e)delimitare le aree di intervento prescindendo dai limiti amministrativi, ma tenendo conto dei seguenti criteri:

1)       inserimento integrale di 1 o più bacini idrografici contigui della Regione, rappresentati sulla Carta regionale dei bacini idrografici in scala 1:50.000;

2)       contenimento al suo interno di aree potenzialmente soggette a rischio idrogeologico, individuate in base a criteri definiti nel PAI regionale;

3)       aree di AAA TSDA mai costituite da ambiti territoriali tra loro separati/disgiunti o presentanti al loro interno aree escluse

4)       dimensione massima dell’area non oltre 50 kmq. in modo da rendere possibile ed efficace il coinvolgimento degli agricoltori della zona;

5)       se previsti interventi di consolidamento degli argini e mantenimento sezioni di deflusso dei corsi d’acqua (reticolo idrografico minore, aste fluviali), individuazione a scala locale di aree geografiche identificate come UO (unità omogenee) relative al tratto fluviale interessato ed a scala comprensoriale il bacino idrografico a cui UO appartiene (identificazione su Carta regionale in scala 1:50.000);

6)       allineamento dell’area individuata ai limiti dei fogli di mappa catastale individuati per Comune;

f)individuare le Misure del PSR Marche 2014/20 da attuare, tra le seguenti:

1)       Misura 1.1.a azione di formazione rivolta alle imprese agricole che hanno sottoscritto contratto di AAA TSDA realizzata da Enti di formazione accreditati, tramite corsi in aula, workshop, seminari di studio con approfondimenti su temi specifici, coaching individuale (tutor) con “servizi su misura per dare risposte ad esigenze specifiche”. Progetto formativo deve rispondere al fabbisogno di formazione degli aderenti all’accordo ed indicare le tematiche specifiche da affrontare e loro rilevanza nell’ambito di AAA TSDA (quantificare i potenziali destinatari tra i sottoscrittori dell’accordo)

2)       Misura 1.2.b azione informativa e dimostrativa su tematiche ambientali da realizzare tramite convegni, seminari, incontri, sessioni pratiche volte ad illustrare tecnologia, uso di macchinari o tecniche colturali specifiche, produzione di materiale cartaceo, elettronico, riprese video ed audio. Soggetto proponente deve disporre di almeno 1 sede nella Provincia in cui ricade AAA TSDA, mentre progetto di informazione deve essere rivolto agli agricoltori le cui aziende ricadono  nell’area dell’accordo, avere durata non superiore a quella di AAA TSDA, riguardare tematiche specifiche di AAA TSDA in modo da venire incontro alle esigenze di informazione dei partecipanti all’accordo

3)       Misura 4.3.1.a viabilità rurale e forestale, purché interventi attuati risultino efficaci ai fini della prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico, evidenziando superficie oggetto di intervento e delimitazione di AGT (Ambiti Gestione Terra)

4)       Misura 4.4.a.1 sostegno per investimenti non produttivi in aree oggetto di AAA TSDA

5)       Misura 5.1.a interventi per la prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico

6)       Misura 8.2 impianto e mantenimento di sistemi agroforestali

7)       Misura 8.3.a.2 investimenti destinati a ridurre il rischio idrogeologico, in cui evidenziare superficie geografica oggetto di intervento nell’ambito di AGT

8)       Misura 10.1.b.2 margini erbosi multifunzionali

9)       Misura 16.5.a.1 sostegno ad azioni collettive per mitigazione ed adattamento al cambiamento climatico – tutela del suolo e prevenzione del rischio idrogeologico

g)individuare gli importi richiesti per ognuna delle Misure attivate, “in coerenza con gli obiettivi del progetto di area

h)avere durata di 3 anni a partire dalla notifica del finanziamento

i)rispettare il limite massimo di contributo concedibile per ogni progetto e per l’accordo nel complesso

Soggetti partecipanti ad AAA TSDA (quali: Comuni o loro Associazioni; agricoltori ed Associazioni di agricoltori di qualsiasi natura giuridica, salvo Organizzazioni professionali e/o interprofessionali; Enti gestori di aree protette; Consorzio di bonifica; organismi pubblici/privati di gestione associata di beni agro-silvo-pastorali; Comunanze agrarie e loro Associazioni) sono quelli che sottoscrivono AAA TSDA e risultano in possesso dei requisiti di accesso previste dalle singole Misure agroambientali attivate in questo, fermo restando che ogni aderente mantiene la propria autonomia ai fini di: gestione del finanziamento; adempimenti fiscali; oneri sociali; rispondenza ai vincoli di ogni Misura attivata ed agli eventuali danni causati dalla realizzazione degli interventi di cui è titolare

Iter procedurale:

Servizio ha emanato con DDS 83 del 17/2/2021 un bando ad evidenza pubblica a seguito del quale i soggetti promotori presentano domanda su SIAR con firma digitale (utilizzare Carta Raffaello o altra Carta di servizi abilitata), anche avvalendosi di un CAA riconosciuto, entro le ore 13 del 31/12/2021 (termine così prorogato con DDS 886 del 8/9/2021), corredata da:

  • progetto di AAA TSDA contenente:

a)analisi del contesto che evidenzi criticità e fabbisogni dell’area oggetto di AAA TSDA in termini di:

1)       delimitazione dell’area (evidenziare sub bacini idrografici compresi al suo interno desunti da Carta in scala 1:50.000, adattandone i limiti ai fogli di mappa catastali);

2)       descrizione dei singoli AGT e UO e dei sistemi di gestione delle terre agricole, forestali e ad altri usi adottati per singolo AGT e UO;

3)       analisi su scala comprensoriale (intera area di AAA TSDA) e locale (singolo AGT e UO) con verifica delle criticità dei fenomeni evidenziati nel tempo e loro gerarchizzazione;

4)       analisi dei punti di forza e debolezza;

5)       esigenze e fabbisogni scaturiti dalle suddette analisi;

b)animazione e coinvolgimento degli attori in termini di:

1)       sensibilizzazione ed applicazione delle politiche partecipate o metodologia bottom up per coinvolgere e far partecipare soggetti interessati ad AAA TSDA;

2)       raccolta di casi concreti di maggiore rischio “scaturiti dal coinvolgimento degli attori locali”;

3)       scelta in merito ad obiettivi da perseguire e condividere nella strategia di progetto;

c)strategia e progettazione degli interventi in termini di:

1)       individuazione dei soggetti partecipanti al progetto di AAA TSDA e loro ruolo;

2)       individuazione dei soggetti esterni e professionalità coinvolte, compreso eventuale facilitatore da impiegare in AAA TSDA;

3)       obiettivi del progetto ed individuazione delle attività trasversali per intera area ed interventi puntuali per AGT e UO;

4)       sviluppo progettuale per singolo intervento ed azione specifica per singolo AGT e UO;

d)descrizione degli obiettivi perseguiti e dei benefici ambientali previsti in relazione al territorio individuato con azioni mirate di tutela del suolo e prevenzione del rischio di dissesto idrogeologico ed alluvioni;

e)descrizione del soggetto promotore/capofila e ruolo da questo svolto nel coordinamento del progetto, nei rapporti con Amministrazione pubblica, nelle azioni di informazione nei confronti di agricoltori ricadenti nell’area oggetto di attività;

f)elenco dei soggetti partecipanti ad AAA TSDA, indicando: oggetto; CUAA; Misura attivata; importo di contributo richiesto;

g)elenco dei soggetti esterni coinvolti in AAA TSDA e loro ruolo di supporto tecnico al progetto;

h)descrizione della scelta delle Misure attivabili tra quelle sopra elencate “in coerenza con obiettivi di AAA TSDA”, nonché importo di spesa, contributo richiesto e superficie investita per singola Misura attivata;

i)sviluppo temporale del progetto (3 anni dalla notifica del suo finanziamento);

j)indicazioni relative alle esigenze delle attività formative ed informative nel territorio di competenza di AAA TSDA, tenendo conto della loro rilevanza ai fini dell’accordo ed evidenziando: temi formativi di AAA TSDA; cronoprogramma dei corsi; durata dei corsi; numero dei docenti; entità dei costi;

  • impegno ad inviare copia del contratto di area registrato entro 60 giorni dalla notifica del finanziamento di AAA TSDA;
  • estremi delle richieste (data e protocollo) delle eventuali autorizzazioni necessarie per realizzare gli interventi proposti;
  • contratto di accordo, in cui definiti rapporti tra soggetto promotore e partecipanti, redatto sulla base del modello predisposto dal Servizio;
  • cartografia dell’area investita da AAA TSDA in formato shap file

Servizio istituisce una specifica Commissione di valutazione di AAA per esaminare ammissibilità delle domande pervenute, che può chiedere integrazioni o chiarimenti al richiedente da inviare (tramite SIAR) entro 30 giorni, pena il loro mancato esame. Commissione esegue controlli amministrativi sul 100% delle domande pervenute (anche incrociando dati con altre Misure del PSR o regimi di aiuto e tenendo conto dei risultati di verifiche eseguite da altri Servizi), in merito a verifica di: validità tecnica del progetto; conformità del progetto alla normativa UE, nazionale, regionale; requisiti di accesso del soggetto promotore e del progetto di AAA TSDA

A conclusione della istruttoria da eseguire entro 100 giorni (termine sospeso per 1 sola volta e per non oltre 30 giorni in caso di acquisizione di informazioni o documenti non in possesso di Amministrazione pubblica), domanda è dichiarata ammissibile od inammissibile (se domanda presentata oltre i termini, o sottoscritta da persona diversa dal legale rappresentante o non sottoscritta, o mancante dei documenti prescritti, o priva dei requisiti prescritti per il soggetto promotore, o le imprese aderenti, o il progetto di AAA TSDA). Nel caso delle domande di sostegno per singole Misure loro inammissibilità dovuta a mancata presentazione di AAA TSDA, o sua rinuncia, o sua inammissibilità. Servizio comunica al richiedente motivi della inammissibilità (totale o parziale) della domanda, specificando: punteggio assegnato; contributo concedibile per singola Misura; termine per inviare memorie scritte (entro 10 giorni dalla notifica dell’esito istruttorio) alla Commissione di valutazione per il riesame che, prima della pubblicazione della graduatoria regionale, decide nel merito. Se viene confermata l’inammissibilità (totale o parziale) della domanda, è ammesso il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) entro 60 giorni dalla comunicazione, o al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Servizio, avvalendosi della Commissione, redige la graduatoria regionale delle domande ammissibili, tenendo conto delle seguenti priorità dichiarate al momento di invio della domanda:

  1. qualità del progetto integrato, in relazione alla correttezza dell’analisi, coerenza delle strategie scelte, consequenzialità degli interventi programmati (Peso 40%): 1 punto se il progetto presenta un livello molto buono di analisi in relazione alle problematiche ambientali oggetto di intervento, contesto agricolo, caratteristiche territoriali dell’area dell’accordo; 0,5 punti se il progetto presenta un livello buono di tale analisi; 1 punto se il progetto presenta un livello molto buono di coerenza delle strategie scelte e della consequenzialità degli interventi al perseguimento degli obiettivi ed all’attivazione delle Misure del PSR a livello aziendale; 0,5 punti se il progetto presenta un buon livello di coerenza. A tal fine la Commissione si avvale di una griglia di valutazione predisposta, tenendo conto di parametri appropriati per la tipologia di AAA in questione
  2. dimensione territoriale del progetto (Peso 20%): 1 punto se la superficie territoriale dell’area del progetto è superiore del 100% rispetto alla media della superficie dei progetti presentati; 0,75 punti se è invece compresa tra +25% e +100%; 0,5 punti se è invece compresa tra -25% e +25%; 0,1 punto se è invece compresa tra -75% e -25%
  3. livello di partecipazione all’interno dell’area ricadente in AAA, in termini di superficie (ha), numero di aziende od altri criteri territoriali validi in funzione della tipologia di AAA ed obiettivi del progetto (Peso 40%): 1 punto se il livello di partecipazione risulta doppio (+100%) rispetto al valore minimo di accesso fissato nel bando (cioè: 10 soggetti partecipanti tra aziende agricole, Comune capofila, altri soggetti pubblici, altri Organismi; 3 interventi per bacini diversi; 2 bacini delimitati in cartografia in scala 1:50.000); 0,5 punti se invece il livello di partecipazione risulta superiore del 50%

Ammessi a finanziamento, in ordine decrescente di punteggio assegnato, fino alla concorrenza della disponibilità finanziaria, solo i progetti che raggiungono almeno 0,20 punti. A parità di punteggio, viene finanziato il progetto con la maggiore estensione territoriale. Domande presentate sulle singole Misure attivate debbono conseguire il punteggio minimo fissato nei rispettivi bandi e verranno finanziate in ordine decrescente fino a concorrenza della dotazione finanziaria fissata per ogni Misura dal AAA TSDA

Dirigente Servizio approva la graduatoria con decreto (pubblicato sul sito www.norme.marche.it) ed invia una comunicazione a quanti risultano ammessi ma non finanziati per carenza di fondi, affinché possano presentare ricorso al TAR entro 60 giorni dalla notifica, o al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Beneficiario può presentare:

  • 2 richieste di variante al progetto approvato (salvo caso di cambio del beneficiario, cioè cambio di CUAA) riguardanti: modifiche tecniche sostanziali dei parametri progettuali (quali: requisiti del soggetto richiedente o dei soggetti aderenti a AAA TSDA; requisiti del progetto, fermo restando suoi obiettivi e strategie) o degli elementi su cui calcolate le priorità; prolungamento della durata di AAA TSDA; modifica degli impegni agroambientali sottoscritti dalle aziende partecipanti ad AAA TSDA (Escluse modifiche riguardanti delimitazione di area di AAA TSDA). Modifica del soggetto promotore è consentita solo in casi debitamente motivati (v. decesso del legale rappresentante, gravi dissesti finanziari, trasformazione della ragione sociale), purché subentro non modifichi le condizioni su cui calcolato il punteggio di priorità e concessione di aiuto e subentrante si impegna a realizzare gli investimenti al posto del cedente, rispettando tutte le condizioni e gli impegni riportati nel nulla osta di concessione dell’aiuto (compreso vincolo 5/10 anni successivi ad ultimazione del piano aziendale). Domanda di variante inviata, tramite SIAR, al Servizio, fino a 60 giorni prima della conclusione del progetto di AAA TSDA, allegando:

a)relazione, in cui viene riportata natura ed i motivi della modifica da apportare al progetto approvato;

b)prospetto riepilogativo delle voci soggette a variazione che consente di confrontare situazione del progetto approvato con quella successiva a variante;

c)eventuale contratto aggiornato con le variazioni intervenute

Servizio esegue l’istruttoria entro 45 giorni con l’accoglimento o meno della variante. In caso di inammissibilità (totale o parziale) della variante, viene inviata una comunicazione all’interessato, evidenziando i motivi della decisione presa ed il termine per presentare memorie scritte alla Commissione di riesame. Variante può sempre essere ritirata fino a quando non è comunicata al beneficiario un’inadempienza o l’intenzione di svolgere controlli in loco. Varianti effettuate in modo difforme da quelle approvate sono considerate come non approvate. Maggiori spese dovute alla variante sono a totale carico del beneficiario, mentre se la variante determina una riduzione di spesa si ha una riduzione proporzionale del contributo

  • “adeguamenti tecnici” (cioè cambiamenti del progetto originario che non ne alterano parametri di finanziabilità, quali riduzione del numero di aziende partecipanti pur rimanendo ammissibile il progetto) o “modifiche progettuali non sostanziali” (in cui rientrano successiva adesione di nuovi soggetti ad AAA TSDA, purché soggetto promotore presenta un’appendice registrata al contratto di accordo, anche unica se durante anno registrata una pluralità di adesioni, contenente i dati di tutti i nuovi aderenti ad AAA TSDA) sono valutate dal Servizio in sede di accertamento finale
  • richiesta di versamento di aiuto sotto forma di anticipo, o di acconto sullo stato di avanzamento dei lavori (SAL), o di saldo, in base a quanto previsto dai rispettivi bandi delle Misure attivate

Beneficiario deve, pena la revoca dell’aiuto ed eventuale recupero dei contributi erogati:

a)comunicare con il Servizio solo tramite PEC al seguente indirizzo marche.agricoltura@emarche.it

b)inviare copia del contratto registrato entro 60 giorni da notifica finanziamento di AAA TSDA

c)realizzare l’intervento in modo conforme rispetto al progetto approvato

d)realizzare il progetto entro 3 anni da notifica finanziamento di AAA TSDA, senza possibilità di proroghe

e)garantire nel corso dei 3 anni di esecuzione di AAA TSDA la realizzazione degli interventi in misura almeno pari al 60% del contributo totale concesso

f)garantire predisposizione del Manuale di gestione degli interventi realizzati

g)conservare, per almeno 5 anni successivi alla liquidazione del saldo, a disposizione del Servizio, Commissione Europea, tecnici incaricati dei controlli: documenti originali relativi ad AAA TSDA

h)consentire, in ogni momento e senza restrizioni, l’accesso all’azienda ed ai suddetti documenti agli organi di controllo

i)rispettare vincoli specifici riportati nell’ambito delle singole Misure attivate

Servizio comunica al soggetto promotore di AAA TSDA aggiornamenti relativi alle domande presentate per Misure agroambientali nell’ambito di AAA TSDA

Servizio esegue verifiche in itinere per accertare mantenimento dei requisiti previsti da AAA TSDA. In caso di mancato rispetto dei requisiti/vincoli posti dalle singole Misure attivate applicate sanzioni da queste previste “in ragione della gravità, entità, durata dell’inadempienza”

Entità aiuto:

Stanziati 19.482.632,24 € per bando 2021 (al netto di 10% destinato a fondo riserva per far fronte ad eventuali ricorsi amministrativi o giurisdizionali) ripartiti tra le seguenti Misure: 123.400 € per Misura 1.1.a; 132.000 € per Misura 1.2.b; 2.693.962,22 € per Misura 4.3.1.a; 1.463.305 € per Misura 4.4.a.1; 8.787.675,82 € per Misura 5.1.a; 1.777.680 € per Misura 8.2.a; 900.000 € per Misura 8.3.a.2; 991.869 € per Misura 10.1.b.2; 2.612.740,20 € per Misura 16.5.a

Spese ammesse riguardano quelle previste nei bandi delle singola Misure attivate con AAA TSDA, così come l’entità del contributo, salvo per: Misura 1.2.b dove il contributo concedibile è pari al 100% delle spese sostenute nell’entità massima di 20.000 €; Misura 4.3.1.a dove il contributo concedibile pari a 60% per Consorzi stradali e Consorzio di bonifica (Elevato a: 70% per altri beneficiari; 80% se viabilità rurale attuata in zone montane di cui alla Direttiva CE 268/75; 90% se viabilità rurale attuata in aree sisma 2016) fino ad un massimo è di 250.000 €/accordo; Misura 8.3.a.2 dove il contribuito massimo concedibile è di 100.000 €/accordo. Da tenere presente che per ogni AAA TSDA è ammesso a finanziamento 1 solo progetto inerente alla Misura 1.1.a, 1.2.b, 16.5 (quest’ultimo concedibile in misura massima solo se AAA TSDA “sviluppa un contributo concedibile pari alla soglia massima di 1.400.000 €, altrimenti se soglia inferiore contributo ridotto in proporzione)

Sono escluse dal contributo le spese per interventi non inerenti alle finalità di AAA TSDA, quali:

a)spese per studi di fattibilità

b)attività di ricerca e sperimentazione;

c)spese sostenute prima del rilascio della domanda in SIAR, o non transitate nel conto corrente bancario/postale presente nel fascicolo aziendale al momento di invio della domanda ed intestato al beneficiario;

d)interessi passivi; costo per polizze volte ad assicurare amministratori e dipendenti, contro i danni arrecati a terzi (beneficiari, Amministrazione pubblica); ammende; penali finanziarie; spese per controversie legali;

e)IVA, salvo casi in cui non sia recuperabile dal beneficiario, in base alla normativa nazionale vigente;

f)personale non iscritto all’Albo regionale dei facilitatori di AAA (compresi costi per le loro missioni, vitto, rimborsi);

g)spese diverse da quelle ritenute ammissibili di cui sopra;

h)spese per cui non specificato in fattura: dettaglio delle attività svolte e servizi acquisiti; codice ID domanda; Sottomisura di riferimento

i)nel caso di servizi acquisiti da Enti pubblici o da Organismi di diritto pubblico, spese per cui non viene rispettata la normativa sugli appalti pubblici