SOSTEGNO CONSUMO PRODOTTI REGIONALI

  

Soggetti interessati:

Regione, produttori agroalimentari, cittadini

Iter procedurale:

Regione intende:

1)      favorire utilizzo di prodotti agricoli regionali nei servizi della ristorazione collettiva pubblica. A tal fine Regione:

  • concede contributi ai soggetti pubblici che garantiscono nei servizi di ristorazione collettiva utilizzo annuo di almeno 50% in termini di valori di prodotti agricoli, anche trasformati, di provenienza regionale, purché beneficiari dei contributi forniscono adeguate informazioni agli utenti sulla provenienza regionale dei prodotti agricoli utilizzati nella preparazione dei pasti somministrati. Giunta regionale con proprio atto definisce modalità di concessione contributi, previo parere di competente commissione consiliare;   
  • dispone punteggi preferenziali nei bandi di gara, relativi ad appalti pubblici per fornitura di prodotti agricoli od agroalimentari destinati a ristorazione collettiva se utilizzati oltre 50% di prodotti agricoli regionali;

2)      promuovere utilizzo di prodotti agricoli regionali nella somministrazione e vendita al pubblico di alimenti e bevande. Regione concede:

  • apposito logo regionale a favore di quelle imprese operanti nelle Marche esercenti attività di somministrazione o vendita al pubblico di alimenti e bevande che effettuano acquisti nel corso dell’anno per almeno 50% di prodotti in termini di valore provenienti da aziende agricole regionali, purché tale approvvigionamento sia attestato attraverso fatture di acquisto in cui riportata indicazione dell’origine, natura, quantità e qualità dei prodotti acquistati;
  • possibilità di inserire nelle azioni promozionali della Regione per la valorizzazione dei prodotti agricoli regionali uno specifico itinerario comprendente le suddette imprese.

Giunta Regionale, con apposita delibera, definisce caratteristiche del logo, modalità di rilascio, utilizzo, revoca, nonché modalità di realizzazione circuito promozionale;

3)      favorire valorizzazione dei prodotti agricoli regionali e promuovere migliore conoscenza della qualità e tradizioni alimentari regionali da parte di consumatori. A tal fine Giunta Regionale attiva sito web costantemente aggiornato, in cui riportare:

  • elenco imprenditori agricoli regionali che effettuano vendita diretta, anche di prodotti trasformati;
  • elenco imprese di trasformazione di prodotti agroalimentari che utilizzano almeno 50% di materie prime prodotte nelle Marche;
  • elenco dei Comuni che mettono a disposizione spazi riservati per vendita diretta da parte imprenditori agricoli. Nel sito riportare anche localizzazione degli spazi, orari e giorni di attività, posti disponibili;
  • elenco delle imprese esercenti attività di somministrazione o vendita al pubblico per almeno 50% di alimenti e bevande di provenienza regionale

Giunta Regionale organizza campagne di carattere divulgativo e promozionale di prodotti provenienti da aziende agricole ubicate nelle Marche.

Comuni potranno realizzare od autorizzare punti vendita gestiti da imprese agricole, singole od associate, in cui almeno 70% produzioni alimentari vendute in tali spazi da aziende agricole, singole od associate, provengono da stessa azienda e restante quota da produzione agricola regionale. È fatta salva possibilità per imprenditori agricoli di istituire altre tipologie di mercato riservate a vendita diretta, purché rispettate vigenti norme di igiene e sanità.