PSR E CONFERME AGROAMBIENTALI

PSR E CONFERME AGROAMBIENTALI (Reg. 1305/13; DA 12/03/18; DDS 19/03/20, 3/4/20, 14/5/20, 19/6/20, 13/10/20, 4/11/20, 9/11/20)  (PSR07)

Soggetti interessati:

Servizio Politiche Agroalimentari (Servizio)

Agricoltori singoli ed associati, che hanno presentato nell’ambito del PSR Marche 2014/2020 domanda sulle seguenti misure agro ambientali:

  • Misura 8.1 pagamento per impegni forestali ed imboschimento
  • Misura 10.1.a. adozione tecniche di produzione integrata (lettera a), o di produzione integrata avanzata su pero, melo, albicocco, susino, pesco (lettera b)
  • Misura 10.1.b.2 margini erbosi multifunzionali nell’ambito di inerbimento permanente
  • Misura 10.1.c. gestione sostenibile del pascolo
  • Misura 10.1.d. tutela delle biodiversità animali e vegetali iscritte nel Repertorio regionale della LR 12/03
  • Misura 11.1. conversione di azienda da tecniche colturali convenzionali al biologico
  • Misura 11.2. mantenimento in azienda delle tecniche colturali biologiche
  • Misura 12.1 pagamento compensativo per zone agricole in aree Natura 2000
  • Misura 12.2 pagamento compensativo per zone forestali in aree Natura 2000
  • Misura 13.1 indennità compensativa
  • Misura 14.1. pagamento per benessere degli animali
  • Misura 2.2.1. del PSR 2007/2013 ed ex Reg. 2080/92 relativa ad imboschimento dei terreni agricoli

Iter procedurale:

Servizio con DDS 140 del 19/03/2020 e DDS 182 del 3/4/2020, come modificati con DDS 244 del 14/5/20, stabilisce per l’anno 2020:

  • rilascio entro il 15 Giugno 2020 su SIAN delle domande di conferma per le Misure agroambientali di cui sopra con firma digitale (anche mediante codice OTP), eventualmente avvalendosi di CAA o libero professionista accreditato a cui conferito specifico mandato
  • rilascio entro il 30 Giugno 2020 di eventuali domande di modifica, mentre per eventuali “domande di ritiro parziale o totale” il rilascio è ammesso fino alla data di apertura sul portale SIAN della loro istruttoria, e “contestuale pubblicazione degli indicatori di possibili irregolarità” rilevate in esse
  • invio entro il 30 Settembre 2020 di eventuali comunicazioni relative a cause di forza maggiore e circostanze eccezionali
  • invio entro il 31 Luglio 2020, tramite SIAR, della stampa sottoscritta dal richiedente della domanda rilasciata su SIAN, qualora questa venga presentata tramite liberi professionisti accreditati
  • correzione delle anomalie notificate da SIAN entro 20 Luglio 2020 da riportare su SIAR entro 31 Luglio 2020
  • definizione al 10 Luglio 2020 della Data di Riferimento Regionale (DRR) per le “verifiche sulle notifiche di inizio attività e di variazione” delle Misure 11.1 e 11.2
  • invio entro il 31 Luglio 2020 della domanda e piano di pascolamento (se modificato rispetto al piano precedente o in caso di estensione di impegno) nel caso della Misura 10.1.c
  • invio nel caso di aziende aderenti a SQNPI (Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata) entro 10 Luglio 2020 del certificato di conformità agroclimatico ambientale (ACA) a SQNPI o al marchio QM
  • invio entro il 31 Luglio 2020 via PEC (assam@emarche.it) della richiesta di accertamento varietale da parte di ASSAM delle colture annuali e carciofo, nonché delle arboree iscritte al Repertorio regionale di cui alla LR 12/03 nel caso della Misura 10.1.d.
  • costituzione di un fascicolo aziendale aggiornato e validato, i cui dati (compresi quelli relativi ai titoli di conduzione e consistenza aziendale) sono di riferimento per l’istruttoria ed hanno “valenza di opponibilità nei confronti di terzi”, fatta salva la facoltà di verifica da parte di MIPAAF e della Regione
  • conservazione del fascicolo aziendale presso le sedi del CAA, che è tenuto a: identificare l’agricoltore richiedente; accertare sia il titolo di conduzione dell’azienda, sia la corretta immissione dei dati nel  fascicolo
  • adozione da parte del richiedente delle tabelle colture/codice di prodotto riportate in Allegato al DDS 140 del 19/3/2020
  • rispetto delle misure agro ambientali in questione degli adempimenti relativi alla condizionalità PAC fissati dal MIPAAF con specifico decreto, in cui definito l’elenco dei criteri di gestione obbligatori (CGO) e le norme di mantenimento del terreno in buone condizioni agronomiche ed ambientali (BCAA)

Servizio con DDS 551 del 13/10/2020 ha stabilito di prorogare al 18/11/2020 il termine per completare la presentazione su SIAR delle domande iniziali, di modifica o di pagamento a seguito di estensione di impegno o cessione totale/parziale di azienda o presentate tramite liberi professionisti relative ad anno 2018, alle Misure a superficie 10.1.c, 10.1.d, 11.1, 11.2, 12.1, 12.2, 13.1, 14.1, al perfezionamento già attuato da AGEA (altrimenti entro 30 giorni “dalla data di avvenuto perfezionamento risultante dal portale SIAN”)

Servizio con DDS 583 del 4/11/2020 ha stabilito per domande anno 2019 possono essere perfezionate entro 25/11/2020 per quanto concerne:

–          domande iniziali o di modifica relative alle Misure a superficie 10.1.c, 10.1.d, 11.2 presentate da liberi professionisti;

–          domande di pagamento relative alle Misure a superficie 10.1.c (in merito ad invio piano di pascolamento) e 10.1.d (in merito a richiesta di accertamento varietale per colture vegetali annuali e carciofo);

–          domande relative alle Misure a superficie di cui sopra, nonché domande di conferma (comprese quelle relative ad ex Reg. 2080/92) presentate tramite libero professionista

Servizio con DDS 594 del 9/11/2020 ha fissato relativamente alla campagna 2020 alle ore 13 del 30/11/2020 termine ultimo per:

–          perfezionare domande di sostegno e di pagamento relative a: domande di conferma per Misure 10.1.a, 10.1.c, 10.1.d, 11.1, 11.2, 14.1 inoltrate con bandi anno 2016, 2017, 2018, 2019; domande iniziali per Misure 10.1.b, 10.1.c, 10.1.d (produzione vegetale), 11.2, 12.1, 12.2, 13.1

–          inviare richiesta ad ASSAM di accertamento varietale per colture erbacee, arboree ed olivo

–          completare da parte di liberi professionisti domande Misura 12.2 e domande di conferma bando anno 2016 per Misura 8.1

Sanzioni:

Se la domanda di conferma è presentata in ritardo rispetto ai termini fissati: aiuto ridotto di 1% per giorno di ritardo fino a 25 giorni (Per anno 2020, Servizio con DDS 315 del 19/6/20 ha stabilito di non applicare alcuna sanzione per invio della domanda in ritardo). Domanda di conferma inviata dopo 10 Luglio 2020 (o nel caso di “ritiro parziale” dopo la comunicazione al beneficiario dell’irregolarità rilevata o dell’intenzione di svolgere controlli in loco): inammissibile.

Se la domanda di modifica presentata dopo 30 Giugno 2020: aiuto ridotto di 1% per giorno di ritardo. Domanda di modifica presentata dopo 10 Luglio 2020: inammissibile