NORME CIRCOLAZIONE SU AUTOSTRADA (D

NORME CIRCOLAZIONE SU AUTOSTRADA (D.Lgs. 285/92; 360/93)  (strada20)

Soggetti interessati:

Chiunque intende circolare su autostrade e strade extraurbane principali, da cui sono esclusi, salvo diverse indicazioni del Ministero Trasporti su proposta Ente proprietario strade:

1)       velocipedi, ciclomotori, motocicli di cilindrata inferiore a 125 cc., motocarrozzette di cilindrata inferiore a 250 cc.;

2)       motoveicoli di massa a vuoto inferiore a 400 kg. ed a pieno carico inferiore a 1.300 kg.;

3)       veicoli non muniti di pneumatici;

4)       macchine agricole, macchine operatrici;

5)       veicoli con carico disordinato e non ben fissato o sporgente oltre limiti consentiti;

6)       veicoli non a tenuta stagna e con carico scoperto “se trasportano materie suscettibili di dispersione”;

7)       veicoli con carico e dimensioni oltre limiti consentiti;

8)       veicoli le cui condizioni di uso, equipaggiamento, gommatura possono costituire pericolo per circolazione;

9)       eventuali categorie di veicoli o trasporti se esigenze di circolazione lo richiedono (Provvedimenti presi da Ministero dei Trasporti per servizi pubblici di linea, da Ministero Difesa per veicoli di Forze armate); 

10)    pedoni ed animali, tranne che nelle aree di sosta o corsia di emergenza per raggiungere punti di soccorso (Animali sempre custoditi).

Divieti non riguardano veicoli di Enti proprietari strada o da questi autorizzati.

Iter procedurale:

È vietato su carreggiata, rampa, svincoli, aree di servizio o parcheggio (Esclusi mezzi di soccorso o dell’Ente):

a)       trainare veicoli che non siano rimorchiati;

b)       non marciare per file parallele, salvo caso di ingorgo;

c)       richiedere o concedere passaggi;

d)       svolgere attività commerciali o propaganda (anche in zone attigue autostrada) che sono ammesse invece in aree servizio o parcheggio se autorizzate da Ente;

e)       campeggiare, salvo in aree prestabilite e per periodo fissato da Ente;

f)        invertire senso di marcia, o percorrere corsia in senso contrario di marcia, o attraversare spartitraffico, anche nei varchi;

g)       effettuare retromarcia, anche su corsie per sosta di emergenza, con esclusione manovre in aree di servizio;

h)       circolare su corsia di emergenza, salvo per arrestarsi o riprendere la marcia;

i)         circolare su corsie di variazione di velocità se non per uscita o immissione in autostrada;

j)         parcheggiare veicolo nelle aree di servizio e parcheggio oltre 24 ore (salvo nei parcheggi riservati ad alberghi esistenti nell’ambito autostradale). Trascorso tale termine rimozione forzata veicolo. Rimozione veicolo anche in caso possa ritenersi abbandonato da parte Organi di polizia che incaricano imprese autorizzate da Ente proprietario;

k)       sostare o fermarsi su carreggiate, rampe, svincoli, tranne caso di malore conducente o rottura veicolo. Sosta di emergenza non oltre 3 ore, poi veicolo rimosso d’ufficio verso piazzola di sosta. Di notte o in caso di visibilità limitata, lasciare accese luci di emergenza e porre segnale di pericolo ad almeno 100 m. da veicolo;

l)         nelle autostrade a 3 o più corsie, impegnare altre corsie oltre alle 2 più vicine al margine destro della carreggiata nel caso di trasporto merci con massa a pieno carico oltre 5 t. o veicoli complessi di lunghezza superiore a 7 m.

Nella circolazione su autostrada o strade soggette a pedaggio è fatto obbligo di:

–          utilizzare la corsia di accelerazione per inserirsi in autostrada concedendo precedenza a veicoli sopraggiungenti;

–          utilizzare corsia di decelerazione sin dall’inizio per uscire;

–          segnalare tempestivamente cambio di corsia;

–          in caso di arresto della circolazione per ingorghi o code, se corsia di emergenza manca od ingombra di veicoli o non sufficiente a circolazione veicoli di polizia, veicoli debbono disporsi il più vicino possibile alla striscia di sinistra;

–          in caso di ingorgo consentito transito in corsia di emergenza per uscita a partire da 500 m. prima di svincolo;

–          effettuare pagamento pedaggio mediante modalità manuale od automatizzata (telepass) secondo tariffe vigenti. Al pagamento pedaggio obbligati in solido conducente e proprietario veicolo. Conducenti debbono arrestarsi in corrispondenza di apposite barriere ed incolonnarsi secondo indicazioni date da segnalazioni esistenti o da personale addetto. Infrazioni ad obbligo pagamento pedaggio rilevate, oltre a polizia stradale, personale di concessionari autostrade, previo superamento esami di abilitazione e “limitatamente alle violazioni commesse su autostrade oggetto di concessione” o su altre autostrade, previo accordo tra concessionari di queste.  

Veicoli adibiti a servizio autostradale autorizzati da Ente proprietario possono effettuare per esigenze di servizio: manovre di inversione del senso di marcia; retromarcia; sosta in corsia di emergenza; traino veicolo in avaria. Veicoli e trasporti eccezionali muniti di autorizzazione Ente proprietario, nonché veicoli o motoveicoli di polizia, antincendio, autoambulanze possono “attraversare i varchi in contromano in prossimità delle stazioni in uscita od in entrata”, purché eseguite con prudenza e utilizzando segnalazione visiva a luce gialla o blu lampeggiante

Sanzioni:

Chiunque vende su autostrada o zone attigue o effettua campeggio: multa da 370 a 1.485 € + confisca veicolo per 60 giorni.

Chiunque non rispetta limitazioni a circolazione su autostrade: multa da 36 a 148 €

Chiunque circola a piedi o con animali: multa da 22 a 88 €

Chiunque circola su autostrada con veicoli non a tenuta stagna o con carico in disordine: multa da 370 a 1.485 € + fermo veicolo restituito ad utente dopo prenotazione visita di revisione

Chiunque circola con veicoli non in regola con revisione o con sfavorevole della revisione: multa da 148 a 595 €

Chiunque sia sprovvisto di biglietto: pedaggio calcolato da stazione più lontana di entrata, salvo caso che utente può provare stazione di entrata

Chiunque non paga pedaggio, o transita senza fermarsi a stazione di pedaggio: multa da 370 a 1.485 €

Chiunque inverte senso di marcia o percorre carreggiata in senso di marcia opposto: multa da 1.754 a 7.018 € + sospensione patente da 6 a 24 mesi + fermo veicolo per 3 mesi + sequestro veicolo in caso di ripetute violazioni.

Chiunque effettua retromarcia, circola su corsia di emergenza o di accelerazione o decelerazione per entrare od uscire da autostrada esegue sosta senza mettere in azione luci: multa da 370 a 1.485 € + sospensione patente da 2 a 6 mesi.

Chiunque non rispetta altre norme in materia di circolazione su autostrada: multa da 74 a 296 €

Posted in: