CERTIFICAZIONE SISTEMI DI QUALITÀ ( ISO 9000, UNI EN 29000,UNI CEI EN 4500) (commag37)

CERTIFICAZIONE SISTEMI DI QUALITÀ (Legge 296/06)   (commag37)

Soggetti interessati:

Ditta che vuole certificare il sistema di qualità aziendale, cioè l’insieme delle strutture organizzative, di responsabilità, procedure, procedimenti e risorse necessarie per attuare la gestione della qualità.

Iter procedurale:

La certificazione di un sistema di qualità avviene attraverso l’attestazione di conformità a delle norme ISO (Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione):

ISO 9000 (  recepita in Italia come UNI EN 29000) e ISO 9004 ( UNI EN 29004) che sono delle linee guida per istituire un sistema di qualità

Ciascuna ditta potrà scegliere, a seconda delle sue strategie o dei vincoli posti dai suoi clienti, di far certificare il proprio sistema di qualità ad un livello più o meno esteso, vale a dire:

a)       certificazione ISO 9001 ( UNI EN 29001) relativa all’assicurazione ( o garanzia ) della qualità nell’intero ciclo produttivo: ricerca/sviluppo, produzione, installazione ed assistenza

b)       certificazione ISO 9002 ( UNI EN 29002) assicura la qualità solo nella fase di produzione ed installazione

c)       certificazione ISO 9003 ( UNI EN 29003) riguarda solo il collaudo finale

d)       certificazione ISO 9000/3 è relativo alle aziende che producono software

e)       certificazione ISO 9004/2 è relativo alle aziende che offrono servizi

Tutta la normativa ISO riguarda direttamente la Ditta produttrice e solo indirettamente il prodotto, cioè non è possibile riferirsi a un Bene prodotto secondo norme ISO 9000, ma solo ad un Bene prodotto da un’Azienda che opera secondo le linee guida ISO 9000.

Ditta redige Manuale di Qualità che costituisce punto di riferimento per il sistema stesso, in cui riportare i riferimenti normativi, le responsabilità delle diverse componenti professionali, le specifiche tecniche, l’analisi dei rischi e dei controlli da mettere in atto, le pratiche di manutenzione, le azioni correttive per le situazioni di non conformità, ecc.

L’atto della certificazione è opera di Enti di Certificazione, che rilasciano il certificato di conformità.

Questi Enti sono accreditati a svolgere tale funzione dal  SINCERT ( istituito con il patrocinio del Ministero dell’Industria e la partecipazione di CNR ed ENEA ).

Gli Enti di Certificazione dovranno essere costituiti ed accreditati secondo precise norme

( serie  EN 4500).

Enti che si avvalgono di laboratori di prova, a loro volta accreditati da un organismo che ne verifica l’idoneità delle prestazioni (in Italia il SINAL istituito con il patrocinio del  Ministero dell’Industria, CNR, ENEA, e camere di Commercio). 

Una volta ottenuta la certificazione ISO, sono previste due ispezioni annuali programmate e più ispezioni senza preavviso, da parte dell’Ente che ha rilasciato il certificato.

Sanzioni:

Non conformità ai criteri stabiliti rilevata dopo qualunque ispezione: perdita del certificato

Entità aiuto:

Legge 296/06 stanziato 10.000.000 EUR per anni 2007, 2008, 2009 a favore imprese agricole ed agroalimentari (anche in consorzio o cooperative) soggette al regime obbligatorio delle certificazioni e controlli di qualità da erogare sotto forma di credito di imposta pari a 50% totale spese sostenute per ottenere previsti certificati ed attestazioni di conformità