ALBO REGIONALE IMPRESE FORESTE

ALBO REGIONALE IMPRESE FORESTE (D.M. 29/4/20; L.R. 6/05; D.G.R. 24/6/19; DDS 24/6/20)   (bosco39)

Soggetti interessati:

Ministero Politiche Agricole, Alimentari, Forestali (MIPAAF), Servizio Regionale Agricoltura P.F. Forestazione (Servizio)

Imprese agricole, imprese agricole-forestali, in forma singola od associata, aventi varia natura giuridica, capacità tecnico economica e professionale, nonché consorzi stabili di imprese, consorzi tra società cooperative “operanti nel settore agroforestale ed ambientale in via continuativa (o comunque prevalente), eseguendo 1 o più tipologie di lavori e servizi di cui ad Art. 10 del D.Lgs. 34/18

Società Organismi di Attestazione (SOA)

Iter procedurale:

MIPAAF con D.M. 29/4/20 definito criteri minimi nazionali per iscrivere ad Elenco/Albo regionale di imprese che eseguono lavori o forniscono servizi forestali (Albo imprese), fermo restando che Regioni possono prevedere ulteriori criteri in relazione a natura e complessità degli interventi selvicolturali

Imprese forestali, in forma singola od associata, possono iscriversi ad Albo imprese se:

a)eseguono lavori o forniscono servizi nel settore forestale ed ambientale, nonché attività nel settore della prima trasformazione e commercializzazione dei prodotti legnosi (v. tronchi, ramaglie, cimali) se svolte insieme ad una delle attività di gestione forestale di cui al D.Lgs. 34/18 Art. 7

b)sono iscritte nel registro per esercizio delle attività di gestione forestale, in quanto eseguono lavori o forniscono servizi riconducibili alla categoria ATECO “silvicoltura ed utilizzo di aree forestali” (codice ATECO 02). Se impresa ha sede all’estero, Regioni definiscono condizioni di equiparazione da rispettare per iscrizione ad Albo regionale

c)non si trovano in stato di fallimento o liquidazione coatta o concordato preventivo o non siano in corso procedimenti di tale natura

d)non hanno riportato, nel corso dei 3 anni precedenti, richieste di iscrizione o condanna penale definitiva a carico del personale amministrativo o di rappresentanza (compresi direttori tecnici) per violazione delle norme in materia ambientale, paesaggistico, forestale, lavori e sicurezza nei cantieri

e)non hanno riportato, nell’anno precedente invio della domanda, sanzioni amministrative previste dalla normativa forestale vigente per importi superiori a 30.000 €

f)sono in possesso dei requisiti di regolarità contributiva (DURC)

g)dispongono a livello di titolare (o quanto meno di dipendenti assunti a tempo indeterminato o determinato) di specifiche competenze professionali in campo forestale

Non necessaria l’iscrizione al Registro degli operatori è necessario, qualora gli Albi regionali riportano per ogni impresa, consorzio ed altra forma associativa:

a)denominazione, forma giuridica, ragione sociale, codice fiscale, partita IVA, sede legale, recapito e PEC;

b)dati anagrafici del legale rappresentante;

c)nazione estera o Regione italiana (eventualmente località di provenienza) della quantità annuale (espressa in volume, peso o numero di unità) di legno o prodotti derivati immessi sul mercato, distinti per tipologia (conifere, latifoglie, piantagioni fuori foresta) e classi (minore di 100 mc./anno; da 101 a 500 mc./anno; da 501 a 1.000 mc./anno; da 1.001 a 2.000 mc./anno; oltre 2.000 mc./anno)

Regione:

–          disciplina modalità per: iscrizione ed aggiornamento di Albo regionale articolato in categorie o sezioni (tenere conto di: diversa natura giuridica dell’impresa; sua capacità tecnico economica); sospensione e cancellazione da Albo di imprese iscritte

–          comunica entro 1 Marzo ad Autorità competente per regolamenti UE informazioni relative alle imprese iscritte in Albo regionale, al fine di garantire esonero dall’iscrizione al Registro degli operatori

–          esegue ogni anno verifiche (su un campione pari al 5% delle imprese iscritte) in merito al mantenimento dei requisiti previsti da parte delle imprese iscritte ad Albo

–          adegua propria normativa a quanto prescritto dal D.M. 29/4/20 entro 12/11/2020, pena obbligo delle imprese di iscrizione al Registro degli operatori, fermo restando mantenimento efficacia di Albo regionale

Regione Marche istituisce con L.R. 6/05 presso Servizio l’Albo delle imprese agricolo-forestale suddiviso in 3 Sezioni:

  • Sezione A riservata alle imprese agricole, in forma singola od associata, come definite ai sensi di Art. 2135 del Codice civile;
  • Sezione B riservata alle imprese, in forma singola od associata, cooperative e consorzi che occupano (anche a tempo determinato) almeno 3 addetti o soci/lavoratori nel rispetto del contratto collettivo nazionale;
  • Sezione C riservata a tutte le altre imprese del settore, in forma singola od associata, nonché cooperative e consorzi con numero di addetti o soci/lavoratori inferiori a 3 o solo con il titolare

Iscrizione all’Albo è volontaria e gratuita e costituisce:

a)requisito per eseguire opere, servizi e lavori  forestali affidati da Enti locali ed altre Amministrazioni pubbliche;

b)titolo preferenziale per la concessione in gestione di superfici forestali pubbliche;

c)titolo preferenziale per l’accesso alla formazione professionale in campo forestale promossa dalla Regione

Giunta Regionale ha definito con D.G.R. 736 del 24/6/2019 le modalità di iscrizione alle diverse Sezioni dell’Albo da parte delle imprese, nonché di riconoscimento delle qualifiche di “Operatore forestale” ed “Operatore in ingegneria naturalistica” (v. relative schede) conseguita a seguito della partecipazione a corsi realizzati dalla Regione stessa o da Enti di formazione accreditati che rilasciano un attestato finale

Domanda di iscrizione (Modello predisposto dalla Regione) ad 1 o più Sezioni di Albo inviata a mezzo PEC al Servizio entro 31 Gennaio o 31 Agosto evidenziando:

a)impresa non si trova in stato di fallimento, liquidazione, concordato preventivo, né di liquidazione coatta amministrativa

b)non sussiste condanna “passata in giudicato” a carico di persone che rivestono funzioni di rappresentanza o amministratori di impresa per reati contro Amministrazione pubblica, fede pubblica, patrimonio, economia pubblica, industria, commercio in merito a norme di tutela dell’ambiente, tributarie, contribuzione sociale, prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, fatti idonei ad incidere negativamente sul rapporto con Amministrazione pubblica per le materie oggetto di iscrizione ad Albo

c)non sussistono nei confronti di impresa cause di divieto, decadenza o sospensione previste dalle normative antimafia

Alla domanda allegare una dichiarazione sostitutiva di notorietà (Modello predisposto dalla Regione) attestante il possesso dei requisiti tecnici e professionali prescritti

Servizio, avvalendosi di una specifica Commissione tecnica di valutazione, accerta ai fini dell’iscrizione il possesso da parte delle imprese richiedenti dei seguenti requisiti:

–          di ordine generale validi per tutte le Sezioni:

1)       iscrizione all’anagrafe delle aziende agricole come impresa agricolo-foestale

2)       possesso di un fascicolo aziendale aggiornato e validato

3)       svolgere attività di cui ad Art. 10 del D.Lgs. 34/18

–          di ordine speciale validi per tutte le Sezioni:

1)       iscrizione in qualità di impresa nel Registro delle imprese di Camera di Commercio (con codice ATECO: 02.10.10 silvicoltura ed altre attività forestali; 02.20.00 utilizzo delle aree forestali; 02.40.00 servizi di supporto alla silvicoltura) o in analoghi registri pubblici per imprese aventi sede legale in altri Paesi UE

2)       idonea capacità tecnica dimostrata tramite specifica documentazione

3)       capacità professionale del titolare e/o dei dipendenti (anche a tempo determinato) addetti ai lavori agricolo-forestali dimostrata tramite conseguimento di qualifica di “Operatore forestale” e/o “Operatore in ingegneria naturalistica” (fino al 31/12/2021 tale capacità attestata tramite le esperienze formative e/o  lavorative documentate acquisite in ambito forestale)

4)       disponibilità di mezzi, attrezzature, materiali idonei (compreso dispositivi di protezione individuale rispendenti alle norme in materia di sicurezza sul lavoro) di dimensione e caratteristiche coerenti con azienda e con lavorazioni/servizi da eseguire

–          specifici validi per Sezione A:

1)       essere impresa agricola, singola od associata, ai sensi di Art. 2135 del Codice Civile;

2)       iscrizione a Camera di Commercio con codice ATECO conforme prevalente o secondario;

3)       capacità tecnica dell’impresa attestata dall’attività svolta da questa per conto di Amministrazioni pubbliche e/o soggetti privati nei 3 anni precedenti la richiesta di iscrizione ad Albo (nel caso di lavori svolti per Amministrazioni pubbliche accertare presenza dei certificati di regolare esecuzione dei lavori rilasciati e di eventuali attestazioni SOA categoria OG13). In caso di nuova impresa, tale capacità accertata in base a “documentata esperienza formativa e/o lavorativa acquisita da questa in ambito forestale”;

4)       capacità professionale posseduta da almeno 1 addetto dell’impresa (anche se titolare);

–          specifici validi per Sezione B:

1)       iscrizione a Camera di Commercio con codice ATECO conforme prevalente;

2)       capacità tecnica dell’impresa attestata dall’attività svolta da questa per conto di Amministrazioni pubbliche e/o soggetti privati nei 5 anni precedenti la richiesta di iscrizione ad Albo (nel caso di lavori svolti per Amministrazioni pubbliche accertare presenza dei certificati di regolare esecuzione dei lavori rilasciati e di eventuali attestazioni SOA categoria OG13). In caso di nuova impresa, tale capacità accertata in base a “documentata esperienza formativa e/o lavorativa acquisita da questa in ambito forestale”;

3)       capacità professionale posseduta da almeno 2 addetti dell’impresa + 1 addetto “con comprovata esperienza formativa e/o lavorativa in ambito forestale”;

–          specifici validi per Sezione C:

1)       iscrizione a Camera di Commercio con codice ATECO conforme prevalente;

2)       capacità tecnica dell’impresa attestata dall’attività svolta da questa per conto di Amministrazioni pubbliche e/o soggetti privati nei 3 anni precedenti la richiesta di iscrizione ad Albo (nel caso di lavori svolti per Amministrazioni pubbliche accertare presenza dei certificati di regolare esecuzione dei lavori rilasciati e di eventuali attestazioni SOA categoria OG13). In caso di nuova impresa, tale capacità accertata in base a “documentata esperienza formativa e/o lavorativa acquisita da questa in ambito forestale”;

3)       capacità professionale posseduta da almeno 1 addetto dell’impresa (anche se titolare)

Servizio a conclusione di istruttoria iscrive o meno entro 30 Aprile o 30 Novembre impresa richiedente ad Albo, inviando a questa specifica comunicazione in cui evidenziata iscrizione o motivi di diniego, affinché possa, entro 30 giorni dalla notifica, presentare richiesta di riesame al Dirigente del Servizio. Con DDS 71 del 24/6/2020 Servizio ha iscritto:

  • in Sezione A: Soc. Coop. Agr. “Trabaria” (S. Angelo in Vado via Nazionale Nord s.n.c; Consorzio “Marche Verdi” Fabriano via Cappuccini 29; “ALTESINO” soc. coop. sociale agr. for. Fabriano Viale Serafini 93; COOPAF a r.l. Fiastra via S. Baldi; soc. coop. agr. “La comune forestale” San Ginesio via Piave 20; “Linea Verde” coop. agr. for. Rotella contrada Ascensione snc; soc. coop. agr. “Valli Unite del Canavese” Castellamonte (TO) via Castelnuovo Nigra 10; “Ambiente e territorio” soc. coop. agr. Osimo via Manzoni 65; Celeschi Claudio Mercatello sul Metauro via dei Frassini 29; coop. “Agriforest” s.c. Torino strada del nobile 36; “Agriambiente Mugello” sooc. coop. agr. Barberino di Mugello via di Galliano 15/A
  • in Sezione B: Soc. Coop. Agr. “Trabaria” S. Angelo in Vado via Nazionale Nord s.n.c.; “La Matrecina” soc. coop. Acqualagna via Garibaldi 5;  Consorzio “Marche Verdi” Fabriano via Cappuccini 29; “ALTESINO” soc. coop. sociale agr. for. Fabriano Viale Serafini 93; “La Macchia” Genga via Roma 5; COOPAF a r.l. Fiastra via S. Baldi; soc. coop. agr. “La comune forestale” San Ginesio via Piave 20; “Linea Verde” coop. agr. for. Rotella contrada Ascensione snc; “CO.LA.FOR.” soc. coop. agr. spa Villalago (AQ) via Caranfa; soc. coop. agr. “Valli Unite del Canavese” Castellamonte (TO) via Castelnuovo Nigra 10; “Ambiente e territorio” soc. coop. agr. Osimo via Manzoni 65; coop. “Agriforest” s.c. Torino strada del nobile 36; “Agriambiente Mugello” sooc. coop. agr. Barberino di Mugello via di Galliano 15/A
  • in Sezione C: nessun iscritto

Imprese iscritte ad Albo che subiscono variazioni nei requisiti, le comunicano tramite PEC entro i 3 mesi successivi al Servizio, che valuta il mantenimento o meno dei requisiti di iscrizione da parte dell’impresa

Imprese debbono presentare tramite PEC entro 2 anni dall’iscrizione ad Albo, comunicazione inerente al mantenimento dei requisiti al Servizio, che, tramite la Commissione tecnica, effettua entro i 3 mesi successivi una valutazione al riguardo, ai fini dell’aggiornamento dell’Albo

Contro il provvedimento di cancellazione da Albo, impresa può inviare richiesta di riesame, entro 30 giorni dalla notifica, alla Commissione tecnica (Fino alla decisione di questa sul riesame, provvedimento di cancellazione è sospeso). Se decisione della Commissione rimane negativa, impresa può presentare ricorso, entro 60 giorni dalla notifica di questa, al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) o entro 120 giorni al Capo dello Stato

Sanzioni:

Impresa che non provvede a comunicare variazione/mantenimento dei requisiti posseduti al momento della iscrizione: sospensione da Albo disposta dal Servizio entro i 3 mesi successivi alla scadenza dell’aggiornamento biennale + trascrizione nell’Albo della dicitura “impresa temporaneamente sospesa”. Impresa reintegrata con comunicazione del Servizio, che revoca la sospensione comminata a seguito di invio della domanda di regolarizzazione valutata positivamente dalla Commissione tecnica

A seguito della richiesta di impresa, o della perdita di 1 dei requisiti di iscrizione, o di falsa dichiarazione relativa ad 1 o più requisiti, o di comunicazione di cessata attività da parte di impresa, o di mancata regolarizzazione in caso di sospensione di impresa dall’Albo: cancellazione di impresa dall’Albo con decorrenza dalla data di notifica (tramite PEC) del provvedimento. Impresa cancellata può chiedere nuova iscrizione ad Albo solo qualora risulta nuovamente in possesso dei requisiti prescritti

Posted in: