AGENZIA PER IMPRESE

AGENZIA PER IMPRESE (Legge 116/14)  (enti31)

Soggetti interessati:

Regione, MI.P.A.F., produttori agricoli

Iter procedurale:

MI.P.A.F. costituito Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA), quale Ente di ricerca di diritto pubblico, dotato di autonomia scientifica, organizzativa e finanziaria, ma sotto controllo MI.P.A.F.

INEA fa parte del sistema statistico-nazionale (SISTAN).

INEA ha il compito di:

1)     svolgere attività di ricerca socio-economica in campo agricolo, agro-industriale, forestale e della pesca a livello nazionale, comunitario, internazionale;

2)     svolgere indagini finalizzate ad impatto di politica agricola, agro-alimentare e del mondo rurale;

3)     gestire rete di informazione contabile agricola (RICA);

4)     promuovere formazione post-laurea di giovani nel campo della ricerca economica applicata al settore agricolo, agro-alimentare tramite assegnazione borse di studio;

5)     diffondere risultati della attività svolta;

6)     elaborare annualmente relazione su stato dell’agricoltura da inviare a MI.P.A.F.

Per raggiungere tali finalità INEA può sottoscrivere convenzioni con Enti pubblici e privati, contratti professionali con esperti del settore, borse di studio con Università ed altre Istituzioni scientifiche.

INEA predispone programma triennale di ricerca, inviato a MI.P.A.F. per approvazione nei successivi 60 giorni.

Organi di INEA sono:

a)     Presidente che ha rappresentanza legale dell’Istituto e vigila su esecuzione delibere Consiglio

b)    Consiglio di Amministrazione, composto da 4 membri nominati da MI.P.A.F., che esercita tutte le funzioni amministrative dell’Istituto. Entro 6 mesi da insediamento, Consiglio delibera statuto, regolamento contabile, regolamento interno di organizzazione (compresa dotazione organica di personale) da inviare a MI.P.A.F. per approvazione nei successivi 60 giorni

c)     Collegio Revisori dei Conti, composto di 3 membri effettivi e 2 supplenti iscritti a registro nominato da MI.P.A.F., che esercita controllo contabile su attività INEA

d)    Direttore generale, nominato da Consiglio Amministrazione “tra esperti di elevata qualificazione professionale in campo scientifico, amministrativo, aziendale”, che è responsabile della gestione dell’Istituto.

Organi durano in carica 4 anni e sono rinnovabili 1 sola volta.

Regione affidato ad INEA compito di fornire servizio di supporto ad attività di programmazione regionale nel settore agricolo ed in particolare:

1)     raccogliere ed elaborare dati statistici ed informazioni su realtà agricola regionale e sue linee evolutive;

2)     fornire metodologie di analisi del settore primario in grado di rappresentare situazione settore primario ed indicare mutamenti. In particolare nel 2005 INEA proseguirà ricerca su sistema di offerta del credito agricolo nelle Marche, eseguirà analisi su potenziale impatto su sistema agricolo regionale dei nuovi criteri di definizione delle aree svantaggiate previste dalla CE, svilupperà un progetto pilota per individuare la metodologia per diffondere ed applicare pratiche per la difesa del suolo;

3)     potenziare attività svolta da Osservatorio agroalimentare della Regione Marche che si avvale delle risorse tecniche ed umane dei Servizi della Regione e dei Centri universitari e della ricerca regionale, nonché impegno INEA.

INEA elabora progetto esecutivo con relativa analisi dei costi, specificando funzionamento ed individuazione risultati intermedi per ognuno dei punti citati sopra. Regione può chiedere ad INEA di modificare od integrare il progetto entro 30 giorni da notifica della sua approvazione.

INEA presenta studi in formato cartaceo od informatico, i cui dati ed elaborati rimangono di proprietà di Regione, vietando loro utilizzo presso terzi, salvo autorizzazione della Regione stessa.

Erogazione contributo ad INEA in misura pari a 60% alla presentazione dei risultati intermedi e 40% entro 60 giorni dal completamento progetto, dietro presentazione di note di debito e previa verifica positiva del lavoro svolto da parte del Dirigente del Servizio Agroalimentare.

Dirigente Servizio Sistema Agroalimentare verifica la corretta esecuzione del progetto approvato ed approva modifiche non sostanziali al programma concordate con INEA.

Regione Marche, con D.G.R.M. 13/10/05, ha incaricato INEA di eseguire “studi e ricerche a supporto della programmazione regionale di settore nell’ambito delle attività dell’Osservatorio agroalimentare regionale”. Incarico ha valenza annuale, rinnovabile con particolare riferimento ad una “analisi di contesto del sistema socio-economico ed ambientale regionale propedeutica alla stesura del prossimo Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013”

Sanzioni:

In caso di inadempimento o di inesatto o parziale adempimento del progetto approvato e se non rispettato termine di 30 giorni per sanare inadempimento: accordo risolto + risarcimento danni

In caso di mancato rispetto dei termini previsti per ciascuna fornitura compresa nel progetto: multa di 258,23 EUR/settimana di ritardo di fornitura. Se ritardo dovuto a Regione nessuna sanzione e sospensione dei lavori

Entità aiuto:

Entrate di INEA sono rappresentate da:

1)     contributo annuo erogato da Stato;

2)     contributi per singoli progetti od interventi a carico Fondo di ricerca;

3)     contributi di Enti pubblici o privati;

4)     proventi derivanti da contratti di ricerca stipulati con Istituzioni pubbliche o private, nazionali o internazionali;

5)     proventi da prestazioni a pagamento per conto di soggetti od Enti pubblici per svolgimento studi o ricerche;

6)     eventuali rendite patrimoniali.

Regione stanziato 75.000 EUR per esecuzione attività INEA prevista nel progetto esecutivo approvato (Importo comprensivo di IVA e di ogni ritenuta erariale)

Posted in: